Calendario
Il carrello è vuoto
Riepilogo ordine
Totale
0,00 
Spedizione
Procedi con l'ordine
Totale
0,00 
Vai allo shop
Accedi
Stagione 2021

Romeo e Giulietta

Durata: 90 minuti
Teatro Massimo

Info

Sergej Prokofiev

Romeo e Giulietta

Direttore Ido Arad
Coreografia Davide Bombana
Assistente alla coreografia Roberto Zamorano
Costumi Santi Rinciari
Luci Carlo Cerri
Corpo di ballo e Orchestra del Teatro Massimo

Personaggi e interpreti

Giulietta Romina Leone (19, 21) / Francesca Bellone (22, 23)
Romeo Andrea Mocciardini (19, 21) / Gianluca Mascia (22, 23)
Mercuzio Emilio Barone (19, 21) / Giovanni Traetto (22, 23)
Tebaldo Bryan Ramirez Hurtado (19, 21) / Vincenzo Carpino (22, 23)
Amica di Giulietta Yuriko Nishihara (19, 21) / Jessica Tranchina (22, 23)
Madre di Giulietta Daniela Filangeri
Madre di Romeo Francesca Davoli (19, 21) / Noemi Ferrante (22, 23)
Paride Vincenzo Carpino (19, 21) / Marcello Carini (22, 23)
Lorenzo Gaetano La Mantia (19, 21) / Fabio Correnti (22, 23)

Programma

Biglietti

in vendita dal 22 novembre

Sullo spettacolo

Spettacolo vincitore del Premio Danza&Danza come migliore produzione italiana nel 2015, nel riadattamento drammaturgico di Davide Bombana, direttore del Corpo di Ballo del Teatro Massimo, che ha attualizzato la tragedia shakespeariana sovrapponendola alla storia vera e tristissima dei due giovani fidanzati, Bosko e Admira, lei musulmana, lui serbo, uccisi dai cecchini a Sarajevo nel 1993 durante la guerra dei Balcani. Chiamati da allora i "Romeo e Giulietta di Sarajevo", i due, mano nella mano, sfidando la morte, tentarono senza riuscirci di fuggire dalla città devastata dal conflitto etnico-confessionale e i loro corpi abbracciati rimasero insepolti per otto lunghissimi giorni in quella striscia di terra di nessuno tra i due fronti contrapposti, in attesa che il cessate il fuoco ne consentisse il recupero. La coreografia di Bombana prende spunto da questa tragedia contemporanea per far emergere lo smarrimento e l’impotenza verso l'incapacità degli esseri umani di superare l’intolleranza nei confronti della diversità. Intolleranza che prende di volta in volta la forma di faide familiari, di lotte sociali o addirittura di conflitti etnici che nella loro follia travolgono ogni sentimento di umanità.

Photo © Rosellina Garbo