Stagione 2022-23 / Coro

Daniela My

Biografia

Contralto

Nata musicalmente come violinista, ha intrapreso in seguito lo studio della tecnica vocale, e la sua voce duttile le ha permesso di cimentarsi in vari repertori, dal lirico al madrigalistico, barocco e contemporaneo. Esperta di musica contemporanea, ha eseguito le prime assolute di “Menu: Primo, Secondo e Silenzio” di M. Franceschini per l’Accademia Filarmonica Romana; “In Coro” di G. Russo per l’Associazione Scarlatti di Napoli; “Als Oben” di S. Santi Gubini, nell’ottetto del Coro Petrassi diretto da S. Cucci; “Fadwa” come elemento del Nephesh Ensemble.  Anche nell’ambito della musica barocca ha al suo attivo numerose esecuzioni, tra cui lo Stabat Mater di Pergolesi, il Gloria di Vivaldi, brani sacri di autori vari, messe e cantate di Bach.

Del repertorio madrigalistico ha eseguito, tra gli altri, i Madrigali di Gesualdo da Venosa e di Scipione Dentice, integrale dei madrigali di Domenico Mazzocchi, la Sestina di Monteverdi e Il Festino di A. Banchieri. Ha fatto parte di ensembles come l’Ottava Giusta di Roma, e l’Ensemble Esedra di Napoli.

Nel repertorio operistico annovera i ruoli di Terza Dama in Die Zauberflote, Suzuki e Kate Pinkerton in Madama Butterfly, Giovanna e Maddalena in Rigoletto, Flora e Annina in La Traviata, Curra ne La Forza del Destino, la contadinella nel duetto in Nozze di Figaro, Badessa in Suor Angelica, Lola e Mamma Lucia in Cavalleria Rusticana. Con questi ultimi due ruoli ha vinto il concorso Primo Riccitelli (Pescara, 2007).

Come artista di coro ha lavorato, tra gli altri, con E. Di Pietro, M. Faggiani, A. Caiani, A. Faidutti, P. Monti. Ha lavorato come contralto nel National Chamber Choir of Ireland, specializzato in musica contemporanea. Ha collaborato con il Nuovo Coro Lirico Sinfonico Romano, l’Ensemble Vocale di Napoli, il Coro Lirico Marchigiano “Bellini”, il coro della Cappella Ludovicea a Roma, la Fondazione Teatro Lirico di Cagliari, la Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova, la Fondazione Accademia di Santa Cecilia di Roma. E' nella graduatoria cantanti aggiunti del Kongelige Theater di Copenhagen. E' risultata idonea, non vincitrice, all'ultimo concorso per artisti di coro – contralti – della Fondazione Accademia di Santa Cecilia.