Sabato 24 e domenica 25 aprile, in streaming il concerto delle formazioni giovanili del Teatro Massimo, riproposto con il commento del Maestro De Luca

Sabato 24 e domenica 25 aprile, in streaming il concerto delle formazioni giovanili del Teatro Massimo, riproposto con il commento del Maestro De Luca

23 Apr 2021

Rivissi d’arte. Repliche d’autore” è il nuovo format della webTv del Teatro Massimo di Palermo che prende il via, sabato 24 e domenica 25 aprile, con “A New Year of Hope”, il concerto delle formazioni giovanili del Teatro, andato in onda l’1 gennaio scorso, riproposto con la guida e il commento del Maestro Michele De Luca.

Sarà l’occasione per ammirare le cinque straordinarie formazioni giovanili del Teatro Massimo: duecento bambini e ragazzi tra i sette e i ventitré anni che animano la Massimo Kids Orchestra, la Massimo Youth Orchestra, la Cantoria, il Coro di voci bianche e il Coro Arcobaleno. Un piccolo esercito di musicisti cresciuti al Teatro Massimo sotto la guida del direttore Michele De Luca e del Maestro del Coro Salvatore Punturo.

In apertura l'omaggio della  Massimo Youth Orchestra a Beethoven, quasi un ultimo gesto delle celebrazioni del 2020, con l’Ouverture op. 84 di Egmont di Ludwig van Beethoven. A seguire i giovani musicisti e cantanti propongono un viaggio intorno al mondo a partire dal "nuovo mondo" americano, con l’esecuzione di Antonín's New World, l’adattamento di Dizzy Stratford della Sinfonia dal Nuovo Mondo di Antonín Dvořák. Si prosegue con un brano celebre come What a wonderful world di Bob Thiele/George David Weiss e la voce di Teresa Di Lorenzo Sousa con il Coro di voci bianche, il Coro Arcobaleno e la Cantoria.

Seguono le composizioni scritte per le formazioni giovanili, che il Teatro Massimo ha commissionato a giovani promettenti compositori siciliani: Antonino Blanco, Alessandro Zambito, Giuseppe Ricotta, Valentina Casesa, Alberto Maniaci, Simone Piraino, Vito Mandina e Salvatore Nogara. I loro brani proseguono il viaggio intorno al mondo, dal Giappone di Kawaii di Valentina Casesa su un antico haiku giapponese di Matsuo Basho, all'Africa con l’ispirazione swahili di Jambo di Alberto Maniaci, al Medio Oriente con la voce del padre maronita Kahlil Rahmeh che dialoga con gli esecutori del brano di Simone Piraino Tahta athqali lmehan (sotto il peso della prova). Insieme alle formazioni giovanili del Teatro con i solisti, alcuni dei quali giovanissimi, come la violoncellista Ria Aoki, ci saranno le voci di Teresa Di Lorenzo Sousa e di Ciro Pusateri, con strumenti provenienti da diversi angoli del mondo come il duduk e il nay. 

Il concerto è disponibile sulla webTv del Teatro Massimo a partire da sabato 24 aprile e per tutto il week end. Per assistere basta collegarsi al sito del Teatro (www.teatromassimo.it).
La webTv del Teatro Massimo è diretta da Gery Palazzotto, la regia televisiva è di Antonio Di Giovanni.

Comunicato stampa al link

Fotografie al link

Ufficio Stampa
Fondazione Teatro Massimo
Giovannella Brancato