Yuriko Nishihara

Yuriko Nishihara

Nasce a Tokyo nel 1993, dove ha cominciato i suoi studi con la maestra Yasuko Goro.
Ha fatto parte di una compagnia giovanile diretta da Asami Maki dal 2005 al 2007. Nel 2011 si è trasferita a Losanna dove ha studiato presso l’École-Atelier Rudra Béjart Lausanne danza classica, tecnica Martha Graham, percussioni e canto. In quel periodo ha partecipato alla tournée internazionale della compagnia Béjart Ballet Lausanne: dal Teatro Bolshoi di Mosca al Regio di Torino, dal Stadsschouwburg Antwerp di Anversa al Théâtre de Beaulieu di Losanna. Dopo il diploma ha continuato il percorso in Spagna al conservatorio superiore di danza María de Ávila a Madrid, dove ha studiato i repertori di Nacho Duato, Hans van Manen, William Forsythe e George Balanchine. Poi si è trasferita in Portogallo per far parte di una compagnia giovanile di Covilhã fino a quando ha ricevuto un’offerta di lavoro da Diana Ferrara per la sua compagnia Astra Roma Ballet a Roma. Con Diana Ferrara ha avuto l’occasione di collaborare coi coreografi italiani come Luciano Cannito, Enrico Morelli, Milena Zullo e Paolo Arcangeli. Dal 2016 fa parte del corpo di ballo del Teatro Massimo di Palermo. Ha interpretato ruoli principali come quello della principessa Aurora nella Bella Addormentata di Matteo Levaggi, Cupido in Don Quisciotte di Lienz Chang, Blue Girl in Walking Mad di Johan Inger, Angelo in Annonciation di Angelin Preljocaj, e Libellula in Nijinsky di Marco Goecke. Ha danzato anche in If to Leave is to Remember e Wind Woman di Carolyn Carlson, Duende di Nacho Duato, SECHS TÄNZE di Jiří Kylián, Giselle di Ricardo Nuñez.