Sabrina Montanaro

Sabrina Montanaro

Originaria di Catanzaro, inizia i suoi studi di danza a 15 anni presso la scuola “Artedanza” di Giovanni Calabrò per poi conseguire il diploma presso la scuola di ballo del Wienerstaatsoper nel 2002 diretta da Renato Zanella, dove partecipa a diverse produzioni della compagnia diretta dallo stesso. A 21 anni fa le sue prime esperienze da apprendista nel Cannes Jeunes Ballet diretto da Monique Loudier e, un anno dopo, entra nel corpo di ballo del Teatro alla Scala diretto da Frédéric Olivieri. Dal 2006 al 2009 collabora con l'Opera di Limoges diretto da Sergio Simon, partecipando alle più importanti produzioni di balletto anche come solista, interpretando la ‘Primavera’ nel balletto “Cinderella” di S. Bonnafoux.
Nel 2012 è la protagonista accanto all’Etoile Raffaele Paganini nella tournée italiana di “Zorba il Greco”.
Nello stesso anno entra come ballerina solista nel corpo di ballo dell’Arena di Verona, partecipando a tutte le produzioni del Teatro Filarmonico tra cui “Omage a Roland Petit” di D. Ganiò, “Barocco Remix” di M.De Candia, e “Cercando Verdi” , “Swan Lake”, “Medea”, tutte firmate Renato Zanella, nuovo direttore della compagnia che le da inoltre l’opportunità di danzare come prima ballerina nell’opera “Un ballo in maschera” nell’anno del centenario di Giuseppe Verdi.
Dal 2013 ad oggi lavora come ballerina free lance e collabora con alcune tra le più importanti compagnie internazionali come English National Ballet diretto da Tamara Rojo, Opera di Bordeaux sotto la direzione di Charles Jude e successivamente di Eric Quillere, Teatro alla Scala diretto da Makhar Vazijev, Teatro San Carlo sia sotto la direzione di Lienz Chang che quella di Giuseppe Picone. Nel 2015 prende parte alla tournée italiana de “Lo Schiaccianoci” di A. Amodio interpretando il ruolo della ‘Tazzina’ (Danza Cinese) e della ‘Bambola’ (Walzer dei Fiori). Partecipa anche a lavori cinematografici, come il premio Oscar ‘La Grande Bellezza’, e ad altri più commerciali prendendo parte alla tournée di Massimo Ranieri come danzatrice classica e alle riprese promozionali per gli eventi ed i programmi televisivi di Roberto Bolle. La sua prima produzione con il Teatro Massimo è nel 2017 con “La bella addormentata nel bosco” di Matteo Levaggi, a seguire “Don Chisciotte” di Lienz Chang dove balla l’overture del Grand Pas nel terzo atto e “Siciliana” dei Korsia. Nel 2019 interpreta la danza spagnola dello “Schiaccianoci”, coreografie Lienz Chang.