Chiara Morandi

Chiara Morandi

Prime parti

Ha studiato violino con Andrea Tacchi al Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze e successivamente con Nicolas Chumachenco alla Musikhochschule di Freiburg (Germania) nei corsi “Orchestermusiker” e “Solist” diplomandosi sempre con il massimo dei voti. Si è perfezionata in violino con Yulia Berinskaya e con Salvatore Accardo presso l’Accademia Stauffer di Cremona e la Chigiana di Siena e in musica da camera con Bruno Canino, Alexander Lonquich, Rocco Filippini, il Trio di Trieste, il Trio di Parma ed il Trio Altenberg.

Ha partecipato a vari Concorsi Nazionali ed Internazionali per violino conseguendo 15 Primi Premi.

Ha vinto i seguenti concorsi ed audizioni per orchestra:
2006 il Concorso per Spalla dei Secondi Violini all’ORT- Orchestra della Toscana, ruolo che ricopre tuttora,
2009 il Concorso Internazionale per Violino di fila bandito dal Teatro alla Scala di Milano,
2010 l’audizione per Viola di fila all’ORT- Orchestra della Toscana, 2010 l’audizione per Prima Viola all’ORT- Orchestra della Toscana,
2014 l’audizione per Concertino dei Primi Violini e per Spalla al Teatro Carlo Felice di Genova,
2018 l’audizione per Spalla dei Primi Violini all’ORT- Orchestra della Toscana 2019 l’audizione per Spalla dei Secondi Violini al Teatro Massimo di Palermo,
2020 l’audizione per Concertino dei Primi Violini e per Spalla al Teatro Carlo Felice di Genova.

Si è esibita in tutta Europa in numerosi recital solistici, fra cui in duo con il famosissimo chitarrista americano Eliot Fisk, con i pianisti Bruno Canino e Pier Narciso Masi, a festival internazionali e con diverse orchestre come spalla e in qualità di solista tra cui l’Orchestra da Camera Italiana di Salvatore Accardo, la Mihail Jora di Bacau, la JKP e la MHS Orchester di Freiburg, il Teatro Carlo Felice di Genova, la “ Toscanini” di Parma, l’Orchestra della Toscana.

Alla carriera di strumentista affianca con grande passione quella di docente: attualmente ricopre la cattedra di Violino presso l’Istituto Musicale Pareggiato “Pietro Mascagni” di Livorno, dove si è inoltre diplomata in viola con il massimo dei voti, la lode e la Menzione d’Onore.