Turandot

Dramma lirico in tre atti e cinque quadri
Musica di Giacomo Puccini
Libretto di Giuseppe Adami e Renato Simoni
dalla fiaba teatrale omonima di Carlo Gozzi

Nuovo allestimento

Direttore Marcello Mottadelli
Regia Willy Landin
Scene Angelo Canu
Costumi Elena Cicorella
Coreografia Luciano Cannito
Luci Claudio Schmid



Cast
La principessa Turandot Giovanna Casolla
L'imperatore Altoum Nicola Pamio
Timur Ramaz Chikviladze
Il principe ignoto (Calaf) Walter Fraccaro
Liù Rachele Stanisci/Mina Yamazaki (15 luglio)
Ping Fabio Previati
Pang Iorio Zennaro
Pong Massimiliano Chiarolla
Un Mandarino Alessandro Calamai
Il principe di Persia Pietro Luppina
Angelo Villari (15 luglio)

Orchestra, Coro, Corpo di ballo e Coro di voci bianche del Teatro Massimo
Maestro del Coro Andrea Faidutti
Maestro del Coro di voci bianche Salvatore Punturo



Calendario
12 luglio 2011, 21.15, Turno Prime
15 luglio 2011, 21.15, Turno B e Turno C
17 luglio 2011, 21.15, Turno D e Turno F
Foto dello spettacolo




Guarda gli altri video del Teatro



Il Teatro di Verdura
Via del Fante, 70 - Palermo



Argomento | Synopsis



Durata
Primo atto 35 minuti
Intervallo 20 minuti
Secondo atto 45 minuti
Intervallo 20 minuti
Terzo atto 35 minuti



Appunti sull'opera
La fastosità cinematografica della Turandot di Puccini per l'appuntamento all'aperto al Teatro di Verdura.
Opera incompiuta di Giacomo Puccini su libretto di Giuseppe Adami e Giacomo Simoni, Turandot debuttò postuma il 25 aprile 1926 (Puccini era morto nel 1924) alla Scala con la direzione di Arturo Toscanini. Più di un compositore si è cimentato nel tentativo di completare la partitura pucciniana, da Franco Alfano (autore del completamento “tradizionale”) a Luciano Berio.
Esotismo, psicologia e sensualità sono frammisti in un’opera di profonda drammaticità alla cui resa concorrono un nutrito cast vocale e il ricorso ad ampi e spettacolari interventi del coro. In corrispondenza con la scomparsa di Puccini e il lascito “sospeso” di Turandot il teatro d’opera italiano, caratterizzato da una tradizione melodica ininterrotta da oltre tre secoli, mostra una cesura che la storia successiva non ha più ricomposto.
Opera particolarmente adatta ai grandi spazi, sarà proposta in un nuovo allestimento della Fondazione ideato per la suggestiva cornice del parco di Villa Castelnuovo, dove questo titolo è andato in scena per l'ultima volta nell’estate del 1986.
Archivio spettacoli stagione 2011


©2011 Fondazione Teatro Massimo piazza Verdi 90138 Palermo | p.iva 00262030828         Il Teatro Massimo è su        Vota il nostro sito su Google con


Credits
| Contatti | English Version |