Lucia di Lammermoor

Dramma tragico in due parti e tre atti
Musica di Gaetano Donizetti
Libretto di Salvadore Cammarano
dal romanzo "The Bride of Lammermoor" di Walter Scott

Allestimento del Teatro Massimo in coproduzione con il Teatro delle Muse di Ancora

Direttore
Stefano Ranzani
Regia Gilbert Deflo
Scene e costumi William Orlandi
Coreografia Luciano Cannito
Luci Roberto Venturi



Calendario
12 giugno 2011, 20.30, Turno Prime
14 giugno 2011, 18.30, Turno S1
15 giugno 2011, 18.30, Turno B
17 giugno 2011, 18.30, Turno C
18 giugno 2011, 20.30, Turno F
19 giugno 2011, 17.30, Turno D



Cast

Lord Enrico Ashton

Nicola Alaimo [12, 15, 17, 19]
Giuseppe Altomare [14, 18]

Lucia Desirée Rancatore [12, 15, 17, 19]
Olga Peretyatko [14, 18]

Sir Edgardo di Ravenswood Giuseppe Gipali [12, 15, 17, 19]
Bülent Bezdüz [14, 18]

Lord Arturo Bucklaw Giulio Pelligra

Raimondo Bidebent Deyan Vatchkov [12, 15, 17, 19]
Ugo Guagliardo [14, 18]

Alisa Patrizia Gentile

Normanno Iorio Zennaro


Orchestra, Coro e Corpo di ballo del Teatro Massimo
Maestro del Coro Andrea Faidutti
Video

Guarda gli altri video del Teatro


Foto dello spettacolo



Argomento | Synopsis



Durata
Prima parte 80 minuti
Intervallo 20 minuti
Seconda parte 60 minuti



Nella storia del Massimo
Lucia è stata spesso rappresentata al Teatro Massimo: nel 1899, nel 1904, nel 1919, ma anche nel 1923, nel 1932, nel 1937 e tante altre volte sino ad oggi. Fra i tesori racchiusi negli archivi del Massimo abbiamo scelto un articolo relativo all'edizione del 1960, protagonista una giovane e poco conosciuta Joan Sutherland.



Appunti sull'opera
Il capolavoro romantico per eccellenza segna il ritorno al Massimo di Desirée Rancatore.
Dramma tragico di Gaetano Donizetti su libretto di Salvadore Cammarano liberamente tratto da The Bride of Lammermoor di Sir Walter Scott, Lucia di Lammermoor debutta il 26 settembre 1835 al Teatro di San Carlo di Napoli e il 6 agosto 1839, in revisione francese, al Théâtre de la Renaissance di Parigi. Storia di emozione, follia e amore, è ambientata nella Scozia seicentesca delle Lammermuir Hills.
Banco di prova per le doti di coloratura del soprano protagonista (ruolo reso celebre nel Novecento da Maria Callas e Joan Sutherland), è uno dei capolavori drammaturgici di Donizetti, che vi adoperò un’orchestrazione ricca di timbri (i fiati al completo, l’arpa, la glassharmonica) in grado di esprimere pienamente la complessità psicologica dei personaggi.

Archivio spettacoli stagione 2011


©2011 Fondazione Teatro Massimo piazza Verdi 90138 Palermo | p.iva 00262030828         Il Teatro Massimo è su        Vota il nostro sito su Google con


Credits
| Contatti | English Version |