La Gioconda

Melodramma in quattro atti
Musica di Amilcare Ponchielli
Libretto di Tobia Gorrio (Arrigo Boito)

Allestimento coprodotto da Opéra Royale de Wallonie, Centre lyrique de la Communauté française de Belgique – Opéra de Nice – Esplanade-Opéra de Saint-étienne

Direttore
Srboljub Dinic
Regia Jean Louis Grinda
Scene Eric Chevalier e Nicolas de Lajartre
Costumi Jean-Pierre Capeyron
Coreografia Marc Ribaud
Luci Jacques Chatelet
Assistente alla regia Elisabetta Acella
Assistente ai costumi Marie-Helene Delrez



Cast
La Gioconda Daniela Dessì [24, 27, 1, 3]
Victoria Safronova [26, 2]
Laura Adorno Marianne Cornetti [24, 27, 1, 3]
Oksana Volkova [26, 2]
Alvise Badoero Alexander Vinogradov [24, 27, 1, 3]
Ruben Amoretti [26, 2]
La cieca Elisabetta Fiorillo [24, 27, 1, 3]
Cristina Melis [26, 2]
Enzo Grimaldo Aquiles Machado [24, 27, 1]
Francesco Grollo [26, 3]
Ernesto Grisales [2]
Barnaba Alberto Mastromarino [24, 27, 1, 3]
Carlo Guelfi [26, 2]
Zuane Angelo Nardinocchi
Un cantore/
Barnabotto
Antonio Barbagallo [24, 27, 1]
Gianfranco Giordano [26, 2, 3]
Isepo/Una voce Saverio Bambi
Un pilota/una voce Giovanni Lo Re [24, 27, 1]
Gianfranco Giordano [26, 2, 3]

Orchestra, Coro, Corpo di ballo e Coro di voci bianche del Teatro Massimo
Maestro del Coro Andrea Faidutti
Maestro del Coro di voci bianche Salvatore Punturo



Calendario
24 febbraio 2011, 20.30, Turno Prime
26 febbraio 2011, 20.30, Turno F
27 febbraio 2011, 17.30, Turno D
1 marzo 2011, 18.30, Turno B
2 marzo 2011, 18.30, Turno S1
3 marzo 2011, 18.30, Turno C
Fotografie



Video

Guarda gli altri video del Teatro



Argomento | Synopsis



Durata
Prima parte 90 minuti
Intervallo 20 minuti
Seconda parte 80 minuti



Appunti sull'opera
Dopo 41 anni di assenza torna sul palcoscenico del Teatro Massimo La Gioconda. Ispirata a un dramma di Victor Hugo, La Gioconda di Amilcare Ponchielli (1874-76) è una delle più note opere del secondo Ottocento italiano, sia per la sontuosità strutturale (su modello del grand-opéra francese include anche momenti coreografici come la celeberrima Danza delle Ore divenuta oggetto anche del cartone animato Fantasia di Walt Disney) sia per la bellezza delle melodie. Il libretto di Arrigo Boito, importante esponente della Scapigliatura, narra di amore, potere e tradimenti nella Venezia del XVII secolo.
Opera di passaggio tra l'ottocento popolare e il verismo ha da sempre appassionato più il pubblico e i melomani che la critica. Nel 1897 fu la seconda opera della stagione inaugurale del Teatro Massimo e vantava nel ruolo tenorile di Enzo Grimaldo il giovane Enrico Caruso neanche venticinquenne.

Archivio spettacoli stagione 2011


©2011 Fondazione Teatro Massimo piazza Verdi 90138 Palermo | p.iva 00262030828         Il Teatro Massimo è su        Vota il nostro sito su Google con


Credits
| Contatti | English Version |