Go to the Teatro Massimo Archive homepage
20 luglio 2006, ore 21.15
Caetano Veloso



Note

Nato nel 1942 a Bahia, rappresenta da molti anni una delle più interessanti e celebri voci della cultura musicale dell’America Latina, un patrimonio sonoro che da sempre contribuisce ad esportare e a fare conoscere nel mondo grazie alle proprie rielaborazioni rese con uno stile e un senso estetico personalissimo.

Nel 1964 esordisce nello show Nós, por exemplo a cui prendono parte anche la sorella Maria Bethânia, Tom Zé, Gilberto Gil e Gal Costa con i quali si creerà un lungo e proficuo sodalizio aritstico. A partire dalla fine degli anni Sessanta aderisce al movimento “tropicalista” in cui si fondono tradizione e avanguardia ed elementi musicali popolari e colti ma che viene osteggiato dal regime militare.

Dopo l’arresto di alcuni dei componenti del suo gruppo Caetano Veloso è spinto a lasciare il proprio paese per trasferirsi a Londra: un periodo sofferto testimoniato dall’album Songs of Exile. Nel 1972 ritorna definitivamente in patria, dove diviene sempre più conosciuto e amato, e nel 1976, insieme alla sorella, a Gilberto Gil e a Gal Costa fonda il gruppo Doces Bárbaros.

Nel corso degli anni 1980, la sua popolarità si estende anche al di fuori del Brasile, raggiungendo l’apice in Israele, Francia e in Africa, dedicandosi anche alla televisione e al cinema e realizzando O Cinema Falado (1986) un film sperimentale sul cinema e le arti in genere.

Semple per il cinema ha collaborato con Pedro Almodovar prestando la propria voce per la realizzazione delle colonne sonore di La flor de mi secreto e di Hable con ella, con Julie Taymor per Frida e con Michelangelo Antonioni per Eros.