<
Go to the Teatro Massimo Archive homepage
 
21 aprile 2006 ore 20.30
22 aprile 2006 ore 18.30

Concerto Beatles
Across the Universe


Katia e Marielle
Labèque
Pianoforte
Viktoria Mullova
Violino


Giovanni Sollima
Violoncello
Marco Postinghel
Fagotto

Pascal Moraguès
Clarinetto
David Chalmin
Chitarra
Matthew Garrison
Basso
Giovanni Giorgi
Batteria
Janice Leca
Voce

Arrangiamenti di Luis Bacalov, Kaija Saariaho,Giovanni Sollima,
Nicola Tescari
Regia e immagini Fabio Massimo Iaquone
Scene Italo Grassi
Direttori

Luis Bacalov
Nicola Tescari
Maestro del coro Paolo Vero
Luci Bruno Ciulli
Orchestra e Coro del Teatro Massimo


Programma

Prima parte

A day in the life
(Arrangiamento: Tescari)
Nicola Tescari Direttore
Janice Leca, Orchestra d’archi

For the Benefit of Mr. Kite
(Arrangiamento: Tescari)
Katia Labèque e Marielle Labèque, Viktoria Mullova, Giovanni Sollima,
Marco Postingel, Pascal Moraguès, Nicola Tescari, David Chalmin,
Matthew Garrison, Giovanni Giorgi, Janice Leca
 
Norwegian Wood
(Arrangiamento: Sollima)
Katia Labèque, Viktoria Mullova, Giovanni Sollima, Marco Postingel,
Pascal Moraguès, David Chalmin, Matthew Garrison, Giovanni Giorgi

Happiness is a Warm Gun
(Arrangiamento: Saariaho)
Marielle Labèque
 
When I’m Sixty Four
(Arrangiamento: Tescari)
Marco Postingel, Pascal Moraguès, Nicola Tescari, Giovanni Giorgi

Here Comes the Sun
(Arrangiamento: Sollima)
Viktoria Mullova, Giovanni Sollima, David Chalmin, Giovanni Giorgi

I want you
(Arrangiamento: Tescari)
Katia Labèque, Marielle Labèque, Viktoria Mullova, Giovanni Sollima,
Marco Postingel, Pascal Moragues, Nicola Tescari, David Chalmin,
Matthew Garrison, Giovanni Giorgi, Janice Leca
 
Concerto Beatles
(Arrangiamento: Luis Bacalov)
(Michelle, Yesterday, Ob-la-di Ob-la-da)
Luis Bacalov Direttore
Katia Labèque, Marielle Labèque
Orchestra, Coro misto


Seconda parte

Blackbird
(Arrangiamento: Tescari)
Orchestra d’archi, Viktoria Mullova, Nicola Tescari, Matthew Garrison
 
Julia
(Arrangiamento: Tescari-Chalmin)
Katia Labèque, Marco Postingel, Pascal Moragues, Nicola Tescari,
David Chalmin, Matthew Garrison, Giovanni Giorgi, Janice Leca

I saw her standing there
(Arrangiamento: Sollima)
Viktoria Mullova, Giovanni Sollima

For No One
(Arrangiamento: Sollima)
Marco Postingel, Pascal Moragues, Nicola Tescari, David Chalmin,
Matthew Garrison

Taxman
(Arrangiamento: Tescari)
Giovanni Sollima, Nicola Tescari, David Chalmin, Matthew Garrison,
Giovanni Giorgi, Janice Leca
 
Eleanor Rigby
(Arrangiamento: Sollima)
Viktoria Mullova, Giovanni Sollima, Marco Postingel, Pascal Moragues,
David Chalmin, Matthew Garrison, Giovanni Giorgi

Let it be
(Arrangiamento: Sollima)
Coro misto, Katia Labèque, Giovanni Sollima, David Chalmin,
Nicola Tescari, Janice Leca
 
Come Together/Lucy in the Sky with Diamonds
(Arrangiamento: Tescari)
Katia Labèque, Marielle Labèque, Viktoria Mullova, Giovanni Sollima,
Marco Postingel, Pascal Moragues, Nicola Tescari, David Chalmin,
Matthew Garrison, Giovanni Giorgi, Janice Leca         
 
Across the Universe
(Arrangiamento: Bacalov)
Luis Bacalov Direttore
Orchestra, Coro misto


Foto di scena

(Fare click sulle foto per ingrandirle)

Foto di scena del concerto Beatles - Across the Universe














Foto Franco Lannino © Studio Camera


Note
Across the Universe è un esperimento di videoarte e musica dal vivo dove suono e immagine si mescolano in una narrazione che diventa linguaggio unico ispirato ai modi e alle emozioni delle celebri composizioni dei Beatles.
L’ipotesi è affidarsi alla videoarte come guida percettiva per entrare in un universo visionario fatto di elementi noti, come quelli di un gruppo musicale che ha segnato la storia in maniera trasversale.
Le sonorità sono affidate anch’esse ad una rilettura musicale originale dove gli esecutori e i compositori diventano strumenti di un movimento virtuale in un percorso sospeso tra il reale e il surreale.
Sul palcoscenico “astratto” di Fabio Massimo Iaquone, regista digitale, si muovono le pianiste Katia e Mariella Labéque, la violinista Victoria Mulllova, il violoncellista Giovanni Sollima, il fagottista Marco Postinguel, il clarinettista Pascal Moragues e il chitarrista David Chalmin, gli arrangiamenti di Bacalov, Saariaho, Sollima, e Tescari, con l’Orchestra e il Coro del Teatro Massimo di Palermo dirette da Luis Bacalov e Nicola Tescari.
La regia di Fabio Massimo Iaquone unisce da un punto di vista concettuale, il mondo dei Beatles ridisegnato dalle note e dai frames di Across the Universe suggerendo un percorso ricco di suggestioni.
Gli stessi musicisti diventeranno sul palco non solo i performer, ma gli stessi protagonisti di una narrazione minimale sottesa a tutto lo spettacolo, i cardini di una complessa macchina spaziale e scenotecnica.

La scena firmata da Italo Grassi, appare come un’immensa scatola velata all’interno della quale affioreranno man mano molteplici schermi su cui le immagini – alcune realizzate in diretta, si materializzeranno sovrapponendosi e creando effetti tridimensionali.

Across the Universe non è un semplice omaggio ai Fab Four, non è neppure un recital integrato da immagini video, né tanto meno un musical, è un punto di partenza per un rinnovato discorso sul rapporto tra musica e immagine.

Questo spettacolo prosegue la ricerca visiva digitale elaborata dal regista, videoartista Fabio Massimo Iaquone, fondata sul suo concetto di “DVT”. “DIGITAL VIDEO THEATRE” sviluppato anche nei progetti della “fondazione KML” di Katia e Marielle Labèque.
La teoria pone le basi per una visione del teatro e degli eventi libera da ogni schema consueto, e dove lo spazio scenico diventa completamente virtualizzato e ridisegnato con la tecnologia d’avanguardia.