VICENTE AMIGO AL TEATRO DI VERDURA

VICENTE AMIGO AL TEATRO DI VERDURA

16 Lug 2004

Domenica 18 luglio, alle ore 21, torna al Teatro di Verdura il chitarrista spagnolo Vicente Amigo, uno dei maggiori interpreti del flamenco nuevo. Il segreto del suo successo è la forte personalità, la tecnica impressionante e la capacità di muoversi sapientemente tra passato e futuro, dando vita ad uno stile originale e innovativo. L’apertura verso le contaminazioni con gli altri generi musicali ha portato il carismatico chitarrista di Cordoba, nel corso della sua carriera, a dividere la scena con artisti come Stanley Jordan, Al Di Meola, Milton Nascimento, John McLaughin, Joào Bosco, Miguel Bosè, Youssoun’dor, Alejandro Sanz e altri. La sua vita professionale, segnata da prestigiosi riconoscimenti e cinque album di successo, ha inizio nella sua città dove, terminati gli studi chitarristici, entra a far parte del gruppo di Manolo Sanlùcar. Nel 1998 decide di intraprendere la carriera da solista vincendo il primo premio come miglior chitarrista al “Festival Nacional del Cante de la Minas de la Union” e, aggiudicandosi, subito dopo, il prestigioso “Concurso Internacional de Extremadura”. La sua definitiva consacrazione avviene nel maggio 1989 con il “Premio Ramon Montoya de Guitarra de Concerto” al XII Concorso Nazione d’Arte Flamenco di Cordoba. Solo due anni dopo divide il palco con Paco De Lucia al festival “Leyendas de la Guitarra” di Siviglia al quale partecipano star come Bob Dylan, Keith Richards, Phil Manzanera, Joe Cocker, Jack Bruce e Richard Thompson e, sempre nel 1991, pubblica il suo primo album “De mi corazòn al aire”. E’ l’inizio della sua carriera discografica. Nel 1993 viene eletto “miglior chitarrista internazionale di flamenco” dalla celebre rivista Guitar Player. Nel 1995 pubblica il suo secondo disco “Vivencias Imaginadas”, con la raffinata collaborazione di Paco de Lucia, e due anni dopo esce” Poeta”, con il quale vince il “Premios de la Musica” (il Grammy spagnolo) e due dischi di platino. Il suo quarto cd “Ciudad de las ideas” vince il Latin Grammy Award nel 2001. Il suo ultimo lavoro discografico, “Canto”, realizzato con il “cantaor” di Cordoba El Pele, è un’opera di flamenco attuale ed ispirata “… è un lavoro che si riferisce ai nostri sentimenti e siamo orgogliosi di aver condiviso questo progetto. Quando qualcuno ti emoziona come artista è come una catena che nasce e forma parte di te per sempre. E’ un disco universale…” Prezzi 30-10 euro. Carta giovani sconto 50%, Carta Duo e Ideanet 20%. Info al numero 800655858
L'Ufficio Stampa
Palermo, 16 luglio 2004