Ute Lemper è “Between Yesterday e Tomorrow”

Ute Lemper è “Between Yesterday e Tomorrow”

5 Lug 2008

Martedì 8 luglio, alle ore 21.15, per il Verdura Festival 2008, stagione estiva del Teatro Massimo, torna a Palermo una delle più grandi cantanti dei nostri tempi: Ute Lemper, personaggio eclettico, apprezzata per la sua sensibilità e versatilità. Attrice di teatro e di cinema, cantante e ballerina, ha conquistato le platee di tutto il mondo.
Nota soprattutto per le interpretazioni delle canzoni berlinesi degli anni Venti, delle opere di Kurt Weill, delle chanson francesi e per le sue performance a Broadway e nel West End londinese, sul palcoscenico del Teatro di Verdura presenta musiche tratte dal suo nuovo album “Between Yesterday and Tomorrow”.

“Questo viaggio tra ieri e domani, attraverso il tempo e i luoghi del mondo, è anche un viaggio attraverso me stessa. È una raccolta di ricordi, impressioni, momenti di gioia, ma anche di fragili momenti di dubbio e sdegno. Si colloca tra chiarezza e dolorosa confusione, speranza e disperazione riguardo alle problematiche del mondo, pur rimanendo sempre poetica nel pensiero e nel linguaggio. Perché racconto queste storie… e non altre… Avrei potuto raccontare un centinaio di storie diverse; eppure, in quel momento ho preso la decisione impulsiva ed intuitiva di concentrarmi su questa raccolta di storie. Le canzoni sono come una medicazione che cerca e trova i diversi malesseri del corpo del mondo e del corpo della vita, tentando di guarirli in modo positivo e poetico. Ma il ciclo delle nostre storie continua ininterrottamente; alcuni eventi ci rendono più forti e altri ci indeboliscono, nei nostri viaggi tra ieri e domani” (Ute Lemper).

Al fianco della grande interprete, una band composta da Vana Gierig (pianoforte), Todd Turkisher (batteria e percussioni), Mark Lambert (chitarra) e da Don Falzone (contrabbasso e basso).

Il programma del concerto comprende canzoni della stessa interprete (Blood and Feathers, Ghosts of Berlin, Here is Love, The Greatest Ride, Strasse der Sehnsucht) tratte dal suo nuovo cd “Between Yesterday and Tomorrow” uscito nella primavera del 2008, e naturalmente i successi di Jacques Brel (Amsterdam, La Colombe, Ne me quitte pas, Je ne sais pas), il Ciclo di Yiddish Song di Chava Alberstein, e ancora le più note pagine di Edith Piaf, Jacques Prévert, Astor Piazzolla, Kurt Weill, Bertolt Brecht, e Joni Mitchell.

BIGLIETTI: da 15 a 30 euro sono in vendita presso il botteghino del Teatro Massimo (martedì–domenica, ore 10–15), al botteghino del Teatro di Verdura la sera degli spettacoli a partire da un’ora prima dall’inizio; n. verde 800907080 e sul sito del Teatro Massimo

Per ulteriori informazioni, fotografie, video e richieste di accredito rivolgersi a document.write('stampatm@teatromassimo.'+'it');">

Palermo, 5 luglio 2008

L’Ufficio Stampa