Shopping al Massimo - Un pezzo di teatro a casa tua

Shopping al Massimo - Un pezzo di teatro a casa tua

17 Feb 2006

Ci sono due fenicotteri che attendono di prendere il volo, un coccodrillo che aspetta di essere catturato da qualche collezionista, un toro da afferrare per le corna. Sono solo alcuni dei pezzi pregiati di scenografie dismesse che dal 18 febbraio al 15 marzo saranno messi in vendita al Teatro Massimo, al piano terra, nei pressi del bookshop. La vendita avverrà tutti i giorni tranne il lunedì. Ci saranno anche sfarzosi costumi di allestimenti più o meno recenti. Si va dagli abiti della Madama Butterfly del 1964, firmati da T. Iwasaki, all’Arianna a Nasso del 1973 di D.Scaligeri. Ma ci saranno anche costumi di allestimenti più recenti: L’osteria di Marechiaro (1988, C.Savi), Le donne curiose (U.Santicchi, 1988), La molinara (1987, C.Savi), Granduchessa di Gerolstein (1986, U.Santi), Seminara (G.Crisolini, 1987). Gli studenti del corso di scenografia dell'Accademia di Belle Arti di Palermo, coordinati dalla prof.sa Ceravolo accoglieranno in costume il pubblico per offrire assistenza e informazioni storiche e artistiche. In vendita anche sete, broccati, perle, strass, troni, spade, candelieri, una piramide di libri in una vendita allestita per far sognare, divertire e incuriosire e perfino il leone di S. Marco Il fascino del Teatro Massimo, dunque, da oggi puo entrare a casa di tutti. Ogni pezzo sarà contrassegnato da un certificato di garanzia che ne attesta la provenienza. Dal 18 febbraio tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 10 alle 15 e nelle sere di spettacolo la vendita al ribasso di scene, costumi e attrezzeria dai laboratori del Teatro Massimo sarà cos strutturata: · fino al 21 febbraio prezzo intero · dal 22 febbraio ribasso del 30% · dal 24 febbraio ribasso del 40% · dal 2 marzo ribasso del 50% L’Ufficio Stampa Palermo, 17 febbraio 2006