Sabato 24 novembre l’apertura di Nuove Musiche 2018

Sabato 24 novembre l’apertura di Nuove Musiche 2018

23 Nov 2018

Si apre il 24 novembre la quinta edizione di Nuove Musiche, Festival di musica contemporanea organizzato dalla Fondazione Teatro Massimo in collaborazione con il Conservatorio A. Scarlatti di Palermo.

 

Inaugurazione il 24 novembre alle ore 19.00 nella Sala ONU del Teatro Massimo con la prolusione di Paolo Emilio Carapezza, professore emerito dell’Università di Palermo, intitolata Dove, ah! dove ten vai musica mia? Le costituzioni delle nuove musiche. Dove va la musica dotta? Perché questo festival palermitano, che compie 5 anni, s'intitola Nuove Musiche, mentre quello di 50 anni fa Nuova Musica? Quali sono le prospettive future? Queste ed altre domande porrà e si porrà Paolo Emilio Carapezza, cercando delle risposte che ci accompagnino alla scoperta delle nuove musiche.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

 

A seguire sempre il 24 novembre alle ore 20.30 nella Sala Grande del Teatro Massimo il concerto TAN DUN / SOLLIMA, che fa parte della stagione concertistica 2018: in programma brani di Eliodoro e Giovanni Sollima per la Massimo Kids Orchestra, l’orchestra del Teatro Massimo composta da bambini e ragazzi a partire dai 7 anni, e The Map di Tan Dun per violoncello, video e orchestra con l’Orchestra del Teatro Massimo; direttore e solista al violoncello sarà Giovanni Sollima.

Si inizia con Ninna nanna, Sul calessino e Giorno di festa di Eliodoro Sollima, tre dai Sei piccoli pezzi per pianoforte composti nel 1951, che saranno eseguiti nella versione orchestrata da Giovanni Sollima per la Massimo Kids Orchestra. A seguire Terra con variazioni per violoncello e orchestra, composizione di Giovanni Sollima scritta in occasione di Expo 2015 a Milano e qui presentata in una nuova versione realizzata per la Massimo Kids Orchestra. Nella seconda parte del concerto sarà invece l’Orchestra del Teatro Massimo a suonare The Map del compositore cinese Tan Dun; composto nello stesso periodo della colonna sonora per il film La tigre e il dragone, che gli ha dato grande popolarità e gli ha consentito di ottenere tutti i maggiori premi cinematografici, il concerto per violoncello, video e orchestra di Tan Dun nasce dall’esperienza del ritorno nella zona dell’Hunan – dove è nato il compositore – per studiarne le musiche tradizionali. Unendo il video degli incontri con musicisti e cantori locali alla musica da lui composta, The Map si presenta come mappa di un viaggio che è in primo luogo interiore e ripercorre la storia personale di Tan Dun, sospesa tra Oriente e Occidente, tra tradizione e modernità.

Biglietti da 25 a 10 euro. La biglietteria è aperta dal martedì alla domenica dalle ore 9.30 alle ore 18.00 e nei giorni di spettacolo a partire da un’ora prima e fino a mezz’ora dopo l’inizio.