Riz Ortolani, cinema in musica

Riz Ortolani, cinema in musica

3 Gen 2003

Domenica 5 gennaio 2003, alle ore 21, al Teatro Massimo, si inaugura la Stagione sinfonica 2003 con un concerto dell'Orchestra e del Coro della Fondazione Teatro Massimo, diretti dal M° Riz Ortolani, solista Katyna Ranieri. Il programma della serata, dal titolo Il cinema in concerto, Gli Oscar della musica, prevede musiche tratte da celebri colonne sonore. Il concerto si aprirà con la Suite da Roma città aperta e Paisà, di Renzo Rossellini. Primo film del neo-realismo italiano (1945), Roma città aperta è il film più famoso di Roberto Rossellini, girato mentre l'Italia era ancora devastata dai bombardamenti ed in parte ancora occupata dai tedeschi. Renzo Rossellini, fratello del regista ha composto il commento con pagine di intensa drammaticità; il film Paisà fu girato l'anno dopo. Riz Ortolani ha ricostruito ed orchestrato i commenti musicali dei due film dando alle musiche nuovo vigore, nel rispetto dell'opera di Rossellini. Seguirà Intermezzo, musica di Heinz Provost, violino solista Francesco Greco. Si tratta del primo film americano di Ingrid Bergman con Leslie Howard nel superbo ruolo di un violinista. Quindi, sarà la volta della Suite da Casablanca, musica di Herman Hupfeld, pellicola che nel '42 si fregiò di due Oscar, con Humphrey Bogart ed Ingrid Bergman. Seguiranno le suite da Mondo cane e da Fratello Sole, Sorella Luna, entrambe musicate da Ortolani. Fratello Sole, Sorella Luna (1972), di Franco Zeffirelli, incentrato sulla vita di San Francesco d'Assisi, offre una partitura di ispirata religiosità. Mondo Cane (1962) ebbe grande successo e sucitò polemiche per le immagini provocatorie. Il tema del film, More, cantato da Katyna Ranieri, ricevette la nomination all'Academy Awards e vinse il Golden Grammy dell'Accademia delle Arti e delle Scienze di New York per il miglior tema strumentale, con circa quaranta milioni di dischi venduti. Seguirà un "Omaggio a Fellini" con musiche di Nino Rota tratte da Lo sceicco bianco, La strada, la dolce vita, Amarcord, 8 e mezzo. Si tratta di una selezione di brani dall'opera teatrale Concerto per Fellini, ideato ed interpretato da Katyna Ranieri. Conclude la serata American Suite, omaggio al cinema americano con alcune delle più celebri musiche, tutte vincitrici dell'Academy Award tra il 1951 e il 1972. Saranno proposte Limelight (1972, Charles Chaplin) e Love is a Many, Spendored Thing (1955, Sammy Fain), Moon River (1961, Henry Mancini), West Side Story ("Maria", 1961, di Leonard Bernstein), An American in Paris (1951, George Gershwin). Riz Ortolani è nato a Pesaro, dove si è diplomato presso il conservatorio Gioachino Rossini. Compositore, orchestratore e direttore d'orchestra, la sua attività artistica spazia dal cinema, al teatro, alla televisione, alla direzione di concerti sinfonici. Si è imposto all'attenzione mondiale con la colonna sonora del suo primo film Mondo Cane il cui tema conduttore More gli valse la sua prima nomination all'Oscar e la vittoria del Grammy dell'Accademia delle Arti e Scienze di New York. Ha inoltre ricevuto altre quattro nomination al Golden Globe vincendone uno per Forget Domani Tema del film The Yellow Rolls Royce. Una ulteriore nomination all'Oscar è arrivata con Till Love Touches Your Life per il film Madron, una per l'Emmy Award per la serie televisiva Cristoforo Colombo. In Italia ha ricevuto tre Nastri D'Argento e tre David di Donatello oltre ad un International European Emmy Award e ad un Globo d'Oro della Stampa Estera. Tra i registi con cui ha collaborato ricordiamo Vittorio De Sica, Dino Risi, Terence Young, Edward Dmytryk, Lewis Gilbert, Carlo Lizzani, Robert Siodmak, Yves Allegret, Melvin Frank, Alberto Lattuada, Franco Zeffirelli, Damiano Damiani e Pupi Avati. Tra i film per cui ha composto le musiche citiamo Confessioni di un commissario e L'inchiesta di Damiano Damiani, Una gita scolastica, La via degli angeli e I cavalieri che fecero l'impresa di Pupi Avati, Fratello Sole, Sorella Luna di Franco Zeffirelli. Ha collaborato con le maggiori televisioni internazionali alle produzioni de La Piovra di Damiani, Cristoforo Colombo di Alberto Lattuada, La primavera di Michelangelo di Jerry London seguiti ai suoi primi successi con i teleromanzi La Cittadella, David Copperfield, La freccia nera e Piccole donne diretti da Anton Giulio Majano. Si è inoltre cimentato nella composizione di alcuni quartetti d'archi e di un divertimento per orchestra. Nel febbraio 2001, al Teatro Rossini di Pesaro, l'Orchestra Sinfonica di Bratislava diretta Niels Muus ha eseguito in prima assoluta la sua Sinfonia della memoria. In questa occasione ha ricevuto dal Presidente della Repubblica la Medaglia d'Argento per alti meriti artistici. Come direttore d'orchestra si dedica ai concerti di musica cinematografica, eseguendo sue elaborazioni ed orchestrazioni originali, collaborando con le prestigiose orchestre sinfoniche di Londra, Berlino, Houston, Vienna, Mexico, Venezia, Monte Carlo e Rio de Janeiro. Katyna Ranieri. Ha iniziato la sua carriera al Festival di Sanremo con "Canzone da due soldi", classificandosi al secondo posto. Il suo primo album, La ragazza di Piazza di Spagna, cantato in quattro lingue le ha procurato una vasta popolarità e le ha permesso la conquista del disco d'oro in Brasile. Ma la sua maturazione professionale avviene a, dove canta nei locali più famosi. Nel 1964 è la prinma ed unica cantante straniera ad esibirsi alla cerimonia della consegna degli Oscar ad Hollywood, dove canta la canzone More. Vince poi il Golden Globe per la sua interpretazione di Forget Domani nel film Una Rolls Royce Gialla. Da allora ha deciso di dedicarsi ai concerti sinfonici di musica cinematografica creati e diretti dal marito Riz Ortolani. Si ricorda il concerto "Kurt Weill from America", presentato al Festival di Spoleto, "Concerto per Fellini" e la nuova sezione di Rossiniana presentata al Festival Rossini di Pesaro.