Prova generale aperta alla città: per non far tacere la musica - 1 marzo 2008

Prova generale aperta alla città: per non far tacere la musica - 1 marzo 2008

29 Feb 2008

Sabato 1 marzo, alle ore 11, prova generale gratuita aperta al pubblico del concerto diretto da Willl Humburg con la partecipazione del famoso violinista russo Vadim Repin, uno dei più noti solisti di oggi, celebre per le sue interpretazioni di grande rigore tecnico ma anche per l’espressività e la densità del suono e del suo bellissimo violino Guarneri del Gesù.
In programma, nella prima parte, di Piötr Il’ic Cajkovskij il celeberrimo Concerto per violino e orchestra in re maggiore op. 35 (1878), pagina di estremo virtuosismo e fascino melodico; nella seconda parte invece l’imponente Sinfonia n. 7 in mi maggiore di Anton Brukner (1883) scritta in coincidenza con la morte di Wagner e dedicata a Ludwig II Re di Baviera, già munifico sostenitore wagneriano.
 
Come noto, sul concerto pomeridiano (sabato 1 marzo, ore 18.30) pende una proclamazione di sciopero della Fials–Cisal.
Con l’apertura della prova generale alla città, la Fondazione desidera offrire una mattinata musicale per non rendere vano il lavoro di tutti coloro che hanno preso parte alla preparazione del concerto. Un segnale forte anche riguardo al ruolo istituzionale del Teatro, di offrire cioè al pubblico di Palermo l’atteso programma.
 
L’ingresso in ogni settore del teatro sarà gratuito sino ad esaurimento dei posti disponibili.
 
VADIM REPIN, nato nel nel 1971 a Novosibirks, in Siberia, dove ha studiato con Zakhar Bron, a 17 anni è stato il più giovane vincitore del Concours Reine Elisabeth di Bruxelles. Da allora si è esibito con le più importanti orchestre del mondo, tra cui Berliner Philharmoniker, Boston Symphony, Chicago Symphony, Filarmonica della Scala e Filarmonica di San Pietroburgo, sotto la guida di direttori come Boulez, Chailly, Gergiev, Mehta, Nagano, Rattle, Rostropovic, Temirkanov. Tra i suoi partner per la musica da camera artisti famosi come Martha Argerich, Yuri Bašmet, Mischa Maisky e Mikhail Pletnev. Dopo aver inciso numerosi dischi con le etichette Erato e Philips, ha recentemente fi rmato un contratto con la Deutsche Grammophon e la sua registrazione di musiche cameristiche di Taneyev, insieme a Ilya Gringolts, Nobuko Imai, Lynn Harrell e Mikhail Pletnev è stata premiata quest’anno con un Gramophone Award. Recentemente ha debuttato trionfalmente con i Wiener Philharmoniker nel corso delle celebrazioni per il centenario di Šostakovic. Vadim Repin suona il Guarneri del Gesù del 1736 “von Szerdahely”.
 
WILL HUMBURG ha studiato ad Amburgo, sua città natale, con Horst Stein e Christoph von Dohnányi. Maestro suggeritore e assistente al Teatro di Brema, vi debutta dirigendo L’Olandese Volante. Nel 1998 viene nominato direttore artistico del Teatro Comunale di Alessandria, dove diventa responsabile del Festival del “Laboratorio Lirico”. Sale sul podio per le prime esecuzioni italiane delle opere: Jakob Lenz, Die Weise von Liebe und Tod des Cornets Christoph Rilke e The Martyrdom of St. Magnus. Nominato Direttore Musicale Generale dell’Orchestra e del Teatro Comunale di Münster, realizza una lunga serie di acclamate produzioni. Nel 2000 esegue con grande successo la tetralogia wagneriana al Teatro dell’Opera di Roma, sostituendo Giuseppe Sinopoli per Siegfried e per Il crepuscolo degli dei. Dirige regolarmente al Teatro alla Scala, al Maggio Musicale Fiorentino, alla Semperoper di Dresda, alla Deutsche Oper di Berlino e all’Accademia di Santa Cecilia. La sua collaborazione artistica con Azio Corghi lo lega a opere come Divara e Tat’ jana.
 
Palermo, 29 febbraio 2008