Per la prima volta in Sicilia “Favole lunghe un sorriso”

Per la prima volta in Sicilia “Favole lunghe un sorriso”

31 Gen 2015

Domani platea, palchi e loggione del Teatro Massimo gremiti da centinaia di bambini - Arriva “Il pupazzo di neve” con il cartone animato, l’Orchestra, i disegni di sabbia

Per la prima volta in Sicilia “Favole lunghe un sorriso”
 
PALERMO. Saranno centinaia e centinaia, domani alle 11.30, i bambini e le loro famiglie che gremiranno la platea, i palchi, il loggione del Teatro Massimo per “Favole lunghe un sorriso”, lo spettacolo ispirato al capolavoro della letteratura per bambini “Il pupazzo di neve” che per la prima volta arriva in Sicilia. Le musiche di Ciakovskij e di Ponchielli eseguite dall’Orchestra del Teatro Massimo guidata dal direttore Tonino Battista si accompagneranno alla magia delle creazioni della sand artist Stefania Bruno, alle voci dei narratori Giovanni Tuzza e Clarissa Di Lorenzo e alle immagini del cortometraggio di animazione The Snowman tratto dal libro omonimo di Raymond Briggs e realizzato dalla casa editrice Penguin di Londra.
 
Il risultato sarà uno spettacolo per bambini - in particolare quelli da 4 a 8 anni – che arriva al Teatro Massimo dopo avere strappato applausi nei teatri di tutto il mondo. “Una risposta straordinaria da parte della città – dice il sovrintendente Francesco Giambrone – che conferma la nostra volontà di aprire il Teatro a tutti, e in particolare di realizzare un calendario di attività rivolto ai bambini e alle famiglie. Accogliamo con grandissimo piacere questo gioioso assalto dei piccoli, convinti che la Sala grande del Teatro, con i suoi ori e i suoi velluti, sia un luogo da godere con la consapevolezza del suo pregio e del suo valore, ma senza alcun timore reverenziale”.
 
Il filo conduttore dello spettacolo sono le quattro stagioni: nelle prime tre (primavera, estate, autunno) l’Orchestra eseguirà brani celeberrimi come La danza delle ore e il Valzer dei fiori dello Schiaccianoci di Ciakovskij mentre verranno proiettate su un grande schermo le immagini realizzate dall’artista della sabbia Stefania Bruno. Immagini che comporranno i paesaggi solari delle stagioni calde e quelli freddi di montagne innevate. A un tratto, con l’inverno, la sabbia scomparirà e troverà posto il cartone del pupazzo di neve accompagnato sempre dall’Orchestra e da una voce bianca, quella di Clarissa Di Lorenzo. Uno spettacolo complesso e variegato il cui coordinatore alla drammaturgia è Alberto Cavallotti. “Un’occasione unica per i bambini – dice il direttore artistico del Teatro Massimo Oscar Pizzo – di vedere i propri sogni materializzarsi sulla scena”.
 
Il cartone animato, creato da Raymond Briggs, racconta una commovente storia tra il bambino e il pupazzo da lui costruito nel giardino di casa; per magia il pupazzo si anima e diventa il suo migliore amico, insieme passano ore felici e vivono momenti meravigliosi. Una straordinaria musica accompagna le avventure dei due inseparabili amici e tra le melodie spicca un tema musicale dal titolo Walking in the air. Creata nel 1982, è l’opera che ha dato celebrità a Howard Blake, musicista inglese, apprezzato pianista, arrangiatore  e compositore di musiche per radio, televisione e cinema, tra cui le colonne sonore dei Duellanti di Ridley Scott e di Blood Relatives di Claude Chabrol.
 
 
Biglietti: 4 euro per i bambini, 8 per gli adulti. Con visita guidata del Teatro: 7 euro per i bambini e 10 per gli adulti.
 
 
Palermo, 31 gennaio 2015
Laura Anello, responsabile delle Relazioni con la stampa