Comunicati

Comunicati

30 Lug 2005

MARCO PAOLINI AL FESTIVAL DI VERDURA

L’autore dei drammi sulle stragi di Ustica e del Vajont si esibirà con i “Mercanti di liquore” in “Song n.32”, un concerto popolare che ha per tema l’acqua e la lotta tra chi vuol trattarla come merce e chi crede che essa debba essere sottratta alle regole del mercato e del possesso.
27 Lug 2005

“WE LIKE MOZART” AL TEATRO DI VERDURA

Prima rappresentazione assoluta del balletto creato da Amedeo Amodio per celebrare l’attualità del pensiero mozartiano, nel bicentenario della nascita del grande compositore. Lo spettacolo, che vedrà protagonista Ma Cong, numerose stelle della danza e il Corpo di ballo del Teatro Massimo, chiude la stagione invernale, ed è arricchito dalle musiche di Mozart e Michele dall’Ongaro. Sandro Cappelletto ne ha curato la drammaturgia, scene e costumi di Luisa Spinatelli. Sul podio, a dirigere l’Orchestra del Teatro, Pietro Mianiti.
19 Lug 2005

GLI ACROBATICI “STOMP” AL TEATRO DI VERDURA

Il 20 e il 21 luglio è di scena il gruppo inglese che utilizza scope, cerchioni d’auto, lamiere d’auto e altri materiali poveri per originali coreografie. E’ il gruppo più corteggiato dai guru del marketing televisivo.
18 Lug 2005

Filoxenia, è di scena Antonio Forcione

Martedì 19 luglio, alle ore 19,15, nello spazio Filoxenia del Teatro del parco di Villa Castelnuovo, è di scena Antonio Forcione per i Concerti al tramonto.
7 Lug 2005

“AL CAVALLINO BIANCO” AL FESTIVAL DI VERDURA

Ritorna la popolare operetta di Benatzky con l’inossidabile coppia Mazzucato-Cosotti nel ruolo di Josepha e Bellati e Martufello nel ruolo di Pesamenole. Sul podio, Andreas Stoer, regia e coreografia di Gino Landi
5 Lug 2005

PRESENTATA LA STAGIONE 2005-2006

La stagione, impostata sul tema dei “Nuovi mondi”, è un po’ un viaggio attorno al mondo, a culture vecchie e nuove. Nove spettacoli, cinque nuovi allestimenti, tra cui Norma, coprodotta con il Teatro Bellini di Catania, con Dimitra Theodossiou. La stagione si aprirà con “Re Ruggero” di Karol Syzmanowski, opera ambientata a Palermo. Omaggio al compositore Franco Mannino, recentemente scomparso con “Il diavolo in giardino” e all’americano Barber con “Vanessa”. Il ritorno di La Scola e Rancatore. Omaggio a Mozart, nel bicentenario della nascita con due mesi di concerti in apertura del nuovo anno. “Across the Universe”, rilettura dela musica beatlesiana secondo Sollima, la violinista Mullova e le pianiste Labèque. Prokof’ev in versione palermitana con “Pierino e il lupo” raccontata dal duo comico Ficarra & Picone. E in chiusura, il ritorno di Claudio Abbado, alla guida di un’orchestra venezuelana di giovanissimi talenti di strada.
22 Giu 2005

LUIS BACALOV, UN PREMIO OSCAR AL  FESTIVAL DI VERDURA

Sabato 25 giugno al via la Stagione estiva della Fondazione Teatro Massimo con un concerto di Orchestra e Coro del Teatro Massim. Sul podio Luis Bacalov, premio Oscar per la colonna sonora del film “Il postino”
10 Giu 2005

"Persée et Andromède" al Teatro Massimo

Prima esecuzione in Italia dell’operina del compositore francese Jacques Ibert. Sarà proposta con “Il castello del principe Barbablù”di Béla Bartók. Sul podio, a dirigere l’Orchestra del Teatro Massimo, il nuovo direttore stabile, l’inglese Jan Latham-Koenig
2 Giu 2005

Yves Abel dirige al Teatro Massimo

Il 3 giugno chiusura della stagione sinfonica con musiche di Poulenc e Musorgskij. Yves Abel dirige Coro e Orchestra del Teatro Massimo
17 Mag 2005

FESTIVAL DI VERDURA 2005

La stagione estiva del Teatro Massimo prenderà il via il 25 giugno con un concerto diretto da Luis Bacalov che vedrà impegnati coro e orchestra della Fondazione. Dieci spettacoli per quindici serate fra operetta, danza, musica classica e pop, rock e jazz. Tante le star: Craig David, Keith Emerson, Peter Cincotti, Eleonora Abbagnato, regina della danza nel gala di agosto. Gli acrobatici Stomp, eclettici protagonisti della danza statunitense. Graditissimo appuntamento con l’operetta “Al cavallino bianco” e attesissimo ritorno del gitano della danza Joaquin Cortes. Al Teatro di Verdura anche la produzione “We Like Mozart” che vedrà impegnati Corpo di Ballo e Orchestra della Fondazione, già inserita nel cartellone invernale