Omaggio a Handel - Stagione Concerti 2008

Omaggio a Handel - Stagione Concerti 2008

4 Apr 2008

Parte da Palermo l’omaggio al compositore tedesco Georg Friedrich Handel, del quale nel 2009 ricorre il 250° anniversario della morte. Lunedì 7 aprile, alle ore 20.30, al Teatro Massimo, concerto interamente dedicato al famoso musicista tedesco, noto per la bellezza luminosa delle sue melodie.
“Quella agevole, naturale melodia, e l’aria che vi scorre attraverso, è un pregio quasi altrettanto miracoloso di quella perfetta pienezza e varietà in cui tuttavia nulla sembra esserci che non conti, né una sola nota che possa essere risparmiata (John Mainwaring, Memoirs of the Life of the Late George Frederic Handel, 1760). Con questa serata il Teatro Massimo riafferma il suo interesse  verso il repertorio del sei–settecento alla cui diffusione ha sempre attivamente partecipato raggiungendo momenti di alto livello  grazie anche  alla preziosa e ‘costante  collaborazione con  l’ensemble Il Verso.
Interpreti di eccezione l’Ensemble Antonio Il Verso diretto da Enrico Onofri e la partecipazione del basso Antonio Abete. Il programma comprende alcuni noti Concerti grossi e arie tratte da famose opere di Handel. Nel dettaglio verranno eseguiti il Concerto grosso op. 6 n. 1 in sol maggiore, “Geroglifici eterni / Tra caligini profonde” (Orlando, aria di Zoroastro), il Concerto grosso op. 6 n. 3 in mi minore, “Sento il cor che lieto gode” (Fernando, aria di Altomaro), il Concerto grosso op. 6 n. 7 in si bemolle maggiore, “Fra l’ombre e gli orrori” (Fernando, aria di Altomaro), il Concerto grosso op. 6 n. 2 in fa maggiore, “Nel mondo e nell’abisso” (Tamerlano, aria di Leone).

Enrico Onofri, nato a Ravenna, ancora studente è invitato da Jordi Savall come primo violino de La Capella Reial, per poi collaborare col Concentus Musicus Wien, il Concerto Italiano e molti altri ensemble. Dal 1987 è Konzertmeister e solista dell’ensemble Il Giardino Armonico. Dal 2002 si dedica anche alla direzione d’orchestra e dal 2005 è direttore principale dell’orchestra Divino Sospiro, oltre che direttore ospite dell’Academia Montis Regalis. Nel 2000 ha fondato l’ensemble Imaginarium. Molti dei suoi numerosi CD (editi da Teldec, Decca, Astrée, Winter&Winter, Opus 111, Virgin, Zig Zag) sono stati insigniti dei più prestigiosi premi internazionali. Regolarmente invitato a tenere seminari e master class in Italia ed all’estero, dal 2000 è docente di violino barocco presso il Conservatorio “V. Bellini” di Palermo.
Antonio Abete, dopo aver vinto il concorso As.Li.Co. nel 1993, ha preso parte a numerose produzioni operistiche e a tutti i maggiori festival di musica antica (da Utrecht a Bruges, da Ambronay ad Anversa, da Stoccarda a New York). Le sue interpretazioni sono documentate su
CD e DVD dei catalogi Harmonia Mundi, EMI, Virgin, Astrée e Naxos.
L’Ensemble Antonio Il Verso, compagine vocale e strumentale ad organico variabile, si è costituito a Palermo nel 1982 per dedicarsi alla musica rinascimentale e barocca, avvalendosi della collaborazione dell’Istituto di Storia della musica dell’Università di Palermo, oggi sezione musica del Dipartimento Aglaia, suo punto di riferimento scientifico. Sin dalla fondazione partecipa a manifestazioni concertistiche in Italia e all’estero. Ha collaborato con l’Ensemble Elyma, diretto da Gabriel Garrido, alla realizzazione di opere barocche eseguite a Palermo per il Teatro Massimo come La colomba ferita e Lo schiavo di sua moglie di Francesco Provenzale, il Vespro per lo Stellario della Beata Vergine di Bonaventura Rubino, i due oratori Santa Rosalia e Il trionfo della morte per il peccato di Adamo di Bonaventura Aliotti, Dafne di Marco da Gagliano, il Progetto Monteverdi nell’ambito del quale sono stati rappresentati e incisi per l’etichetta K617 L’Orfeo, Il ritorno d’Ulisse in patria, Il combattimento di Tancredi e Clorinda, il Vespro della Beata Vergine e L’incoronazione di Poppea, titoli acclamati come di assoluto riferimento da parte della critica internazionale.

Costo dei biglietti da euro 8 a euro 22, in vendita al botteghino o sul sito www.teatromassimo.it. Informazioni e prevendita 800 907080.

Per ulteriori informazioni e richiesta di fotografie rivolgersi a document.write('stampatm@teatromassimo.'+'it');%20">

Palermo, 4 aprile 2008