Myung-Whun Chung al Teatro Massimo

Myung-Whun Chung al Teatro Massimo

7 Dic 2005

Approda al Teatro Massimo, l’11 dicembre, alle ore 18,30, una delle più prestigiose bacchette della musica classica, il coreano Myung Whun-Chung a dirigere l’orchestra della Fondazione. Il programma è tutto incentrato su Beethoven, con la Sinfonia n.6 “Pastorale” nella prima parte e la sinfonia n.7 nella seconda. Una scelta non casuale, in quanto le due sinfonie sono ispirate ai temi dell’ambiente e sono inserite nella manifestazione Sipario Verde, voluta dall’Assessorato regionale al Territorio e dall’Agenzia regionale per la protezione ambientale Si tratta di due sinfonie molto amate dal pubblico. La Sinfonia n.6 in fa maggiore op. 68 “Pastorale” fu completata nel 1808 ed è dedicata al principe Lobkowitz e al conte Rasumowsky. Fu eseguita per la prima volta il 22 dicembre 1808 al teatro An der Wien, con lo stesso Beethoven sul podio. L’opera si compone di cinque movimenti ed apre un nuovo capitolo nei rapporti fra musica e natura. Quest’ultima, pur essendo argomento dell’opera, entra in gioco in quanto vista e sentita dall’uomo, è il tempio di una religione della benevolenza che ha nell’uomo il suo centro. La Sinfonia n.7 in la maggiore op.92 fu completata nel 1812, contemporaneamente all’ottava. Fu lo stesso Beethoven a dirigere la prima esecuzione, avvenuta all’Università di Vienna l’8 dicembre 1813. I critici avvertirono nell’opera una componente di notevole estrosità. Lo stesso Wagner parlò di “apoteosi della danza” e di “musica delle sfere a misura d’uomo.” Si compone di quattro movimenti. Myung Whun-Chung. Inizia la sua carriera musicale come pianista, debuttando all¹età di sette anni con la Seoul Philharmonic. Nel 1974 vince il secondo premio al Concorso Pianistico Cajkovskij di Mosca. Completa gli studi musicali alla Juilliard School di New York e nel 1978 diventa Assistente e poi Direttore Associato di Carlo Maria Giulini alla Los Angeles Philharmonic. Direttore Musicale all’Orchestra della Radio di Saarbrüken dal 1984 al 1990, Direttore Ospite Principale del Teatro Comunale di Firenze dal 1987 al 1992, Direttore Musicale all¹Opéra di Parigi dal 1989 al 1994, è dal 1997 Direttore Principale dell¹Orchestra dell¹Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Nel 2000 assume inoltre la Direzione Musicale dell¹Orchestre Philharmonique de Radio France. Ha diretto le più prestigiose orchestre europee e statunitensi, fra cui i Berliner Philharmoniker, il Concertgebouw di Amsterdam, la London Symphony, l¹Orchestra Filarmonica della Scala, i Wiener Philharmoniker, la Chicago Symphony e la New York Philharmonic. Numerosi i premi e i riconoscimenti alla sua attività artistica, tra cui il Premio Abbiati e il Premio Arturo Toscanini in Italia; nel 1991 è stato nominato Artista dell¹anno dall¹Associazione dei Teatri Francesi, nel 1992 il Governo Francese gli ha conferito la Legion d¹Onore per il contributo dato all’Opéra di Parigi e nel 1995 è stato insignito tre volte del Premi Victoire de la Musique. Nel 2002 è stato nominato Accademico Onorario dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Parallelamente alla sua attività musicale, Myung-Whun Chung è impegnato in iniziative di carattere umanitario e di salvaguardia dell¹ambiente. Dal 1992 è Ambasciatore per il Drug Control Program alle Nazioni Unite. Nel dicembre 1995 è stato nominato Man of the Year dall¹UNESCO e nel 1996 il Governo della Corea gli ha conferito il Premio Kumkuan, il più importante riconoscimento culturale del paese. Attualmente ha l¹incarico di Ambasciatore Onorario per la Cultura per la Corea, il primo nella storia del Governo del suo Paese. Sipario Verde. Domenica 11 dicembre, alle 10, nella sala Onu del Teatro Massimo, sarà inaugurata la mostra fotografica “Io vedo”, risultato di una selezione per fotografi non professionisti bandita dall’Arpa nei mesi scorsi. Le 70 opere esposte sono tutte realizzate sul tema della salvaguardia ambientale. La mostra, ad ingresso gratuito, rimarrà aperta sino al 14 dicembre. lunedì 12 dicembre, tavola rotonda alla sala quadra del Teatro Massimo a cui parteciperanno l’assessore all’ambiente Francesco Cascio e il direttore dell’Arpa, Sergio Marino per illustrare i dati sui controlli dell’inquinamento, sul piano per la valorizzazione di parchi e riserve e sull’educazione ambientale in Sicilia. Saranno anche presentate due iniziative editoriali, l’Annuario dei dati ambientali 2004” e un volume sulla stoiria delle iniziative più significative rivolte ad educare i giovani alla sostenibilità ambientale. L’Ufficio Stampa Palermo, 7 dicembre 2005