Luigi Lo Cascio legge

Luigi Lo Cascio legge "Il Gattopardo" al Teatro Massimo

28 Apr 2010

 

lunedì 3 maggio ore 19 (ingresso libero sino ad esaurimento dei posti disponibili)

La Fondazione De Sanctis e il Comune di Palermo presentano, lunedì 3 maggio, nella monumentale cornice del Teatro Massimo, la lettura di alcuni brani, tratti da “Il Gattopardo”, di Tomasi di Lampedusa. Alla presenza del Sindaco Diego Cammarata, una trascinante interpretazione di Luigi Lo Cascio restituirà al pubblico alcune delle pagine più belle delle letteratura italiana, dopo un’introduzione critica di Giorgio Ficara, saggista e critico letterario torinese, professore ordinario di letteratura italiana all’Università di Torino e visiting professor alla Stanford University e a UCLA.

 

Si tratta dell’appuntamento conclusivo della seconda edizione de L’eredità di Francesco De Sanctis, un ciclo di lezioni e letture sui classici della letteratura italiana ideato da Francesco De Sanctis, pronipote del critico letterario e Presidente della Fondazione De Sanctis, con la cura scientifica di Giorgio Ficara. Il progetto ha debuttato a Torino, al Teatro Carignano il 10 dicembre 2009, e si conclude proprio al Teatro Massimo il 3 maggio 2010.

Da nord a sud, nei grandi teatri italiani, è stato un intenso viaggio nella letteratura e nella poesia con la “complicità” di attori, critici ed esponenti della cultura, nel segno di Francesco De Sanctis e alla vigilia del centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia. Dopo la fortunata esperienza del primo ciclo che, da marzo a maggio 2009, si è svolto nelle più belle sedi istituzionali romane solitamente chiuse al grande pubblico, come il Quirinale, Palazzo Chigi, Montecitorio e Villa Madama; la seconda edizione del progetto ha coinvolto i più prestigiosi teatri di alcune delle principali città italiane, in un viaggio tra i classici della letteratura italiana che si è snodato dal Piemonte alla Sicilia.

Come già nel primo ciclo di appuntamenti, l’iniziativa intende coinvolgere il pubblico – anche e soprattutto i più giovani, studenti di licei e università – in un percorso tra le opere degli autori ai quali De Sanctis stesso dette maggiore rilievo all’interno di quella sua Storia della letteratura italiana che, sul finire dell’Ottocento, portò al rinnovamento della storiografia letteraria, non più sterile successione di biografie slegate, ma ora contestualizzate e comprese nel loro pieno svolgimento e articolazione. In quest’ottica, per avvicinare gli spettatori alle suggestioni innescate dalle pagine che hanno fatto la storia della letteratura e attraverso di essa, nella visione di De Sanctis, la storia della società e dell’etica pubblica italiana, il ciclo affianca ai reading, amplificandoli, gli sguardi critici su quelle stesse opere proposti volta per volta da esponenti di spicco del panorama culturale e letterario.

L’evento si inserisce nell’ambito delle celebrazioni nazionali per i 150 anni dell’Unità d’Italia (1861–2011), promosse dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ed è segnalato dalla presenza del logo ufficiale, recante tre bandiere tricolore simbolo degli altrettanti giubilei nazionali (1911, 1961 e 2011). Il progetto rientra tra le attività celebrative che si stanno realizzando in tutto il Paese.

L’iniziativa, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, si avvale del Patrocinio di Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Ministero degli Affari Esteri, Comune di Bari, Comune di Bologna, Comune di Milano, Comune di Napoli, Comune di Palermo, Comune di Roma, Comune di Torino, Comune di Venezia ed è realizzata in collaborazione con Lottomatica, Wind e Trenitalia, Gruppo Ferrovie dello Stato; sponsor tecnico, NH hoteles.

 

Per informazioni 


Fondazione De Sanctis 

Palazzo Cenci 

Via Beatrice Cenci 7/a 

00186 Roma 


document.write('info@fondazionedesanctis.'+'it');">

www.fondazionedesanctis.it

document.write('ufficiostampa@fondazionedesanctis.'+'it');">


Fondazione Teatro Massimo

Piazza Verdi

90138 Palermo 

0916053216 / 0916053265

document.write('stampatm@teatromassimo.'+'it');">

document.write('marketing@teatromassimo.'+'it');">