La Missa Solemnis di Beethoven diretta da Gabriele Ferro al Teatro Massimo

La Missa Solemnis di Beethoven diretta da Gabriele Ferro al Teatro Massimo

28 Ott 2008

Teatro Massimo, mercoledì 29 ottobre, ore 20.30
La Missa solemnis in re maggiore, op. 123, fu composta nel 1823 e dedicata all’arciduca Rodolfo d’Austria, come ennesimo pegno dell’amicizia che legava Beethoven al giovane aristocratico, del quale fu maestro di pianoforte e composizione. Utopistico tentativo di ritorno ai modelli della musica sacra del passato, la partitura è in realtà uno sguardo moderno alla spiritualità, capace di traghettare il repertorio sacro del Classicismo (quello simboleggiato dal Requiem di Mozart) nel Romanticismo della Messa di Schubert e del Requiem di Berlioz o delle Messe di Liszt e Bruckner). Sul podio dell’Orchestra del Teatro Massimo, Gabriele Ferro, reduce dal recente successo con "Z mrtvèho domu" di Leos Janáček, con le voci soliste di Anna Katharina Behnke (soprano), Marina De Liso (contralto), Kim Begley (tenore), In–Sung Sim (basso).
Gabriele Ferro è nato a Palermo e si è diplomato al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma; nel 1970 ha vinto il Concorso per giovani direttori d’orchestra della RAI, e ha cominciato a collaborare con le principali orchestre sinfoniche del mondo, fra cui quella dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, del Teatro alla Scala, i Wiener Symphoniker, l’Orchestre de Radio France, l’Orchestre National de France, la BBC Symphony Orchestra e quella della Gewandhaus di Lipsia. Ospite dei teatri di Berlino, Londra, Parigi, Roma, Venezia, Ginevra, Vienna, Chicago, Los Angeles, San Francisco e Tel Aviv, ha partecipato ai Wiener Festwochen, al Maggio Musicale Fiorentino, al Rossini Opera Festival e alla Biennale di Venezia, è stato direttore stabile dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, direttore artistico del Teatro di Stato di Stoccarda e direttore musicale del Teatro di San Carlo di Napoli. Ha ricevuto il Premio “Abbiati” della Critica italiana, è accademico di Santa Cecilia e docente di Direzione d’orchestra alla Scuola di Musicadi Fiesole. Ospite abituale del Teatro Massimo, ha inciso per Sony, EMI, Erato e Deutsche Grammophon.
Anna–Katharina Behnke ha studiato a Monaco di Baviera e debuttato all’Opera di Bonn, cantando successivamente in prestigiosi teatri quali il Nationaltheater di Praga, lo Staatstheater di Karlsruhe, la Bergen Opera, l’Opéra Bastille di Parigi, il Verdi di Trieste, La Monnaie di Bruxelles, il Bolshoi di Mosca, il Comunale di Bologna, la Scala di Milano.
Marina De Liso, vincitrice del concorso “Toti Dal Monte” e del Concorso As.Li.Co. di Milano, ha un repertorio che spazia dal barocco al romanticismo. Si è esibita in tutto il mondo con importanti direttori come Jordi Savall, Jurij Temirkanov e Fabio Biondi.
Kim Begley, già tenore principale alla Royal Opera House Covent Garden di Londra, ha partecipato al Glyndebourne Festival e alle stagioni della English National Opera come interprete dei capolavoridi Wagner, Britten, Janáček e Beethoven con direttori come Sir George Solti e Sir Simon Rattle.
In–Sung Sim, formatosi prima in Corea, poi a Vienna, ha interpretato molti importanti ruoli di basso da Händel a Mozart, da Verdi a Wagner, da Cilea a Puccini. Ospite regolare della Staatsoper di Vienna e dei maggiori teatri d’Europa, ha inciso anche i wagneriani Parsifal e Tristan und Isolde per la Deutsche Grammophon.

Costo dei biglietti da euro 8 a euro 22, in vendita al botteghino del Teatro (tutti i giorni ore 10–15 tranne il lunedì) o su internet. Sconto del 50% per gli studenti sotto i 25 anni. Informazioni e prevendita 800 907080.
Per ulteriori informazioni, fotografie, video e richieste di accredito rivolgersi all’document.write('stampatm@teatromassimo.'+'it');">ufficio stampa
Palermo, 27 ottobre 2008