L’ELISIR D’AMORE AL TEATRO MASSIMO

L’ELISIR D’AMORE AL TEATRO MASSIMO

14 Giu 2004

Mercoledì 16 giugno, alle ore 20,30, al Teatro Massimo, si chiude la stagione lirica con L’elisir d’amore, melodramma giocoso in due atti di Gaetano Donizetti su libretto di Felice Romani, da Le philtre di Eugène Scribe. Sul podio il maestro Maurizio Arena, regia di Fabio Sparvoli, scene di Mauro Carosi, costumi di Odette Nicoletti, Orchestra e Coro del Teatro Massimo. Per questa produzione del Teatro dell’Opera di Roma nei ruoli principali figurano Stefania Bonfadelli (Adina), Giuseppe Filianoti (Nemorino), Domenico Balzani (Belcore), Simone Alaimo (il dottor Dulcamara), Katia Ilardo (Giannetta). Del secondo cast fanno parte Fiorella Burato, Vittorio Grigolo, Markus Verba e Nicoletta Benelli. Recite con il primo cast il 16, 18 (18,30), 20 (17,30), 23 giugno (18,30), con il secondo il 17 (18,30), 19 (20,30), 22 (18,30) e 24 giugno (18,30). Nel 1832 Donizetti si trovava a Milano, scritturato dalla Scala per l’opera Ugo conte di Parigi quando l’impresario Alessandro Lanari, che aveva in appalto la stagione del Teatro della Canobbiana gli propose di comporre un’opera comica per quella stessa stagione. Non essendoci tempo sufficiente per un nuovo libretto, Felice Romani tradusse quasi alla lettera un libretto del collega francese Scribe. Composta con grande celerità, l’opera andò in scena il 12 maggio con un clamoroso successo. Donizetti elaborò lo stile comico immettendovi l’elemento sentimentale, estraneo al melodramma rossiniano, e introducendo un processo di “umanizzazione” dei personaggi. Per questo allestimento il regista Fabio Sparvoli con garbo ed ironia ha pescato nella tradizione cinematografica italiana di De Sica e Fellini e si è ispirato alle figure impersonate da Totò e Alberto Sordi. Impianto scenico molto tradizionale e di grande solarità, nel quale i colori pastello dei costumi si amalgamano con il giallo dei fienili di una campagna padana. Ritorna al Teatro Massimo nelle vesti del medico ambulante Dulcamara il basso palermitano Simone Alaimo. Informazioni al numero verde 800655858 - prezzi 12 -97 euro -– Carta Giovani sconto 50 %
L’Ufficio Stampa
Palermo, 14 giugno 2004.