L'arpa della Zaniboni

L'arpa della Zaniboni

12 Ott 2002

Martedì 15 ottobre, alle ore 21, al Teatro Massimo, riprende la stagione dei Concerti & Recital con un concerto dell'Orchestra del Teatro Massimo diretta dal M° Alexander Anissimov, arpista, Elena Zaniboni. Il programma prevede musiche di Beethoven e Ginastera. Nella prima parte sarà proposto Die Geschöpe des Prometheus (Le creature di Prometeo), Ouverture op. 43, di Ludwig van Beethoven e il Concerto per Arpa di Alberto Ginastera (1916). Nella seconda parte della serata sarà proposta la Sinfonia n.3 "Eroica" in Mi bemolle maggiore, op.55 di Ludwig van Beethoven. Die Geschöpfe des Prometheus (Le creature di Prometeo), ouverture op.43, scritta tra il 1800 e il 1801, fu composta come introduzione al balletto del coreografo Salvatore Viganò, Le creature di Prometeo. Il balletto, una rappresentazione e celebrazione delle belle arti, andò in scena al Teatro Imperiale di Corte di Vienna, il 28 marzo 1801. Seguirà il Concerto per Arpa di Alberto Ginastera, solista Elena Zaniboni. Il compositore argentino, tra i più rappresentativi dell'America Latina, è nato nel 1916 a Buenos Aires. Nelle sue composizioni si è ispirato dapprima ai canti popolari sudamericani, attingendovi materiale tematico più che caratteri folklorici. In seguito ha adottato la dodecafonia, impiegata in parte nelle sue prime opere teatrali. Nel 1948 ha fondato il Conservatorio di La Plata. La Sinfonia n.3 "Eroica" in mi bemolle maggiore op. 55 di Ludwig van Beethoven, fu composta tra il 1802 e i primi mesi del 1804. Eseguita in forma privata nell'agosto del 1804 presso il palazzo viennese del principe Lobkowitz, cui l'opera fu dedicata, la Sinfonia fu poi ripetuta pubblicamente il 7 aprile 1805 al teatro An der Wien. Originariamente intitolata "Bonaparte", alla notizia dell'incoronazione del generale corso prese il titolo di "Sinfonia eroica composta per festeggiare il sovvenire di un grand'uomo". Caposaldo della giovinezza beethoveniana, l'Eroica segna un'epoca nella storia della musica strumentale. Alexander Anissimov. Ha studiato presso il conservatorio di Leningrado e a Mosca dove si è perfezionato sotto la guida di Gennady Roshdestvensky, debuttando a San Pietroburgo alla guida della Marinsky Philharmonia Orchestra. Dal 1980 è direttore principale del Teatro Bolshoi. Dal 1995, come direttore principale della National Symphony Orchestra of Ireland, ha proposto memorabili esecuzioni de la Sinfonia n.3 di Mahler, la Nona Sinfonia e la Missa Solennis di Beethoven, la Messa di Requiem di Verdi, i Carmina Burana di Orff e il ciclo completo delle Sinfonie di Rachmaninov. Nel 2001 la national University of Ireland gli ha conferito la laurea in musica honoris causa. Elena Zaniboni. Nata ad Alessandria, a soli sette anni si è esibita in pubblico. Conseguito il diploma a sedici anni, si è poi perfezionata sotto la guida di C.Gatti Aldovrandi e di Nicola Zabaleta. Arpista di fama internazionale, ha tenuto concerti per le maggiori istituzioni musicali del mondo. Memorabili le sue interpretazioni al Teatro alla Scala di Milano nel 1981 e quella alla Carnegie Hall di New York, nell'84 Il suo repertorio è estremamente vario e spazia dalle origini della letteratura per arpa alle più ardite espressioni odierne. Dal 1980 è docente del corso di perfezionamento di arpa presso l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma.