Jan Latham-Koenig dirige l’Orchestra e il Coro del Teatro Massimo

Jan Latham-Koenig dirige l’Orchestra e il Coro del Teatro Massimo

30 Apr 2005

Il programma è il seguente: Erik Satie  (1866-1925), Gymnopedies n 3 e 1 orchestrate da Claude  Debussy; 3ème Gnossienne, orchestrato da Francis Poulenc; Maurice Ravel (1875-1937) Don Quichotte a Dulcinée, Chanson romanesque, Chanson épique, Chanson à boire; Henry Duparc (1848-1933), L’Invitation au Voyage, Phydilé; Erik Satie, Jack in the box  orchestrazione di Darius  Milhaud, Gabriel Fauré (1845-1924), Messa da Requiem, op. 48  per soprano, baritono, coro misto, organo e orchestra. Jan Latham Koenig. Nato nel Regno Unito, Latham-Koenig studia al Royal College of Music di Londra e - dopo aver vinto numerosi premi come pianista e direttore tra cui la Gulbenkian Fellowship - intraprende la carriera musicale come pianista. Nel 1976 fonda un ensemble versatile insieme al quale esegue una grande varietà di programmi originali. Nel 1982 decide di dedicarsi completamente alla direzione e si esibisce per la Radio Scandinava prima di essere invitato a collaborare con tutte le maggiori orchestre europee. Contemporaneamante inizia a esplorare il repertorio operistico in Italia. Del 1988 è il sensazionale debutto con Macbeth alla Wiener Staatsoper, di cui rimane direttore ospite permanente fino al 1991, dirigendo un centinaio di serate. Oggi è regolarmente ospite dei principali teatri del mondo, tra i quali il Covent Garden, l’Opéra Bastille, e i teatri di Berlino, Amburgo, Roma, Lisbona e Santiago del Cile. Dal 1989 al 1992 è stato direttore musicale dell’Orchestra di Porto, che ha fondato su invito del governo portoghese. Estremamente richiesto come direttore ospite, ha diretto alcune delle migliori orchestre in tutto il mondo: negli Stati Uniti la Los Angeles Philharmonic e la St.Paul Chamber Orchestra; in Giappone la Tokyo Metropolitan Symphony e la Tokyo Symphony, in Francia l’Orchestre Philharmonique de Radio France e l’Orchestre National Bordeaux Aquitaine. In Europa ha diretto tra l’altro l’Orchestra Filarmonica della Radio Olandese, la Filarmonica di Rotterdam, le orchestre delle radio Danese e Svedese, la Filarmonica di Stoccolma, la Filarmonica di Dresda, L’Orchestra Sinfonica della Radio di Berlino e le orchestre della Westdeutscher Rundfunk, della Mitteldeutscher Rundfunk e della Sudwestfunk in Germania. Dirige regolarmente in Italia. Oltre ad essere stato Direttore Musicale dell’Orquestre Philharmonique de Strasbourg e dell’Opéra National du Rhin dal 1997 al 2002. Nel 1999 ha diretto al Barbican di Londra un concerto celebrativo del cinquantesimo anniversario del Concilio d’Europa e, dopo alcuni concerti a Savolinna, è tornato a Londra con l’Opéra du Rhin e la sua apprezzata produzione di Les Dialogues des Carmélites ai BBC Proms. Palermo, 28 aprile 2005   L’Ufficio Stampa