In attivo il bilancio 2007- Tournée in Finlandia nel 2009

In attivo il bilancio 2007- Tournée in Finlandia nel 2009

27 Giu 2008

Mercoledì 25 giugno, il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Teatro Massimo ha approvato all’unanimità il bilancio consuntivo dell’esercizio 2007.

Per il terzo anno consecutivo il bilancio è in attivo: un risultato che ha suscitato gli apprezzamenti dei membri del consiglio stesso, fra cui il rappresentante del socio privato, Banco di Sicilia Unicredit Group, espressi nei confronti del sovrintendente e di tutto il management gestionale e artistico del Teatro.

Fra gli elementi di spicco del documento, si evincono alcuni dati di particolare rilievo.
Anzitutto la rigorosa gestione economica messa in piedi da questo management ha conseguito, in soli tre anni, il ristabilimento dell’equilibrio patrimoniale della Fondazione. Il patrimonio netto è infatti da quest’anno leggermente superiore al patrimonio indisponibile.
Un altro risultato importante riguarda il conto economico. Nonostante l’aumento dei costi dovuto, in larga misura, ad un aumento degli oneri del personale (+1,8 milioni), il risultato della gestione è positivo (quasi + 2 milioni). Ciò per l’aumento dei ricavi da botteghino (+ 800.000) e per il verificarsi di sopravvenienze attive straordinarie e non ripetibili.

L’ottimismo con cui salutare questi risultati non deve però far dimenticare le fragilità di questo bilancio. Anzitutto le sopravvenienze attive sono destinate al pagamento del debito ereditato da precedenti amministrazioni e consolidato in un mutuo. Inoltre, le riduzioni previste sul FUS (fondo Unico per lo Spettacolo) a valere già dal 2008 (–3 milioni per accantonamenti e riduzioni decise dal governo precedente) rischiano di azzerare i progressi registrati in questi anni sul conto economico.
Ancora la spesa per il personale, che in percentuale rappresenta il 67% sul totale dei costi sostenuti dalla Fondazione, è evidentemente troppo elevata sia con riferimento ad una sana gestione, sia in confronto al peso sostenuto dalle altre fondazioni in Italia.

Alla luce di queste considerazioni, il CdA auspica particolare prudenza in vista della prossima stagione, onde consolidare l’andamento positivo della gestione.

Contestualmente è stato accettato l’invito, da parte del Savonlinnan Oopperajuhlat (prestigioso e quasi centenario festival operistico di Savonlinna, in Finlandia), a partecipare come teatro ospite all’edizione dell’estate 2009 (3 luglio – 1 agosto 2009) con due produzioni del Teatro Massimo: il dittico Cavalleria rusticana / Pagliacci e I puritani (che debutteranno a Palermo nel mese di settembre 2008). Si tratta della seconda tournée del Teatro nel corso degli ultimi tre anni (lo scorso anno si andò in Giappone): una ulteriore conferma dell’attenzione internazionale nei confronti delle produzioni del Teatro e della capacità del management di intrecciare relazioni con le più importanti istituzioni musicali del mondo.

Palermo, 27 giugno 2008