Il Trittico di Giacomo Puccini al Teatro Massimo

Il Trittico di Giacomo Puccini al Teatro Massimo

14 Mag 2008

Nell’ambito delle celebrazioni internazionali per il 150° anniversario della nascita di Giacomo Puccini (1858–1924), il Teatro Massimo propone i tre atti unici che compongono il cosiddetto Trittico, cioè Il tabarro, Suor Angelica e Gianni Schicchi (17–25 maggio 2008), uno dei lavori meno rappresentati del compositore lucchese. Dopo il debutto al Metropolitan di New York nel dicembre del 1918, cui l’autore non partecipò per le difficoltà del viaggio nell’immediato dopoguerra, e quindi in Europa, a Roma, nel gennaio 1919, il Trittico arrivò per la prima volta a Palermo nel 1922, proprio sul palcoscenico del Teatro Massimo, per ricomparire nella sua interezza solo nella Stagione 1964–65 e adesso nel 2008. Al suo debutto americano i tre atti unici furono accolti tiepidamente tranne il terzo, comico, che riscosse subito un grande successo. Questa disparità fece si che in seguito le tre opere seguissero spesso strade diverse, ma il loro equilibrio musicale e teatrale consiste proprio nella loro sequela dove Suor Angelica costituisce il pernio di tutta la drammaturgia.
Nel soggetto dei tre atti unici si passa dal torbido verismo dell’omicidio passionale con variante macabra tratto dal dramma francese grand–guignol, La Houppelande, che si svolge nei bassifondi lungo la Senna (Il tabarro), al suicidio per disperazione di una madre alla quale è stato tolto il figlio e costretta al convento (Suor Angelica), al sarcasmo dell’archetipo dantesco del falsificatore testamentario (Gianni Schicchi).
Per il nuovo allestimento del Trittico, la regia è affidata a tre registi con una differente cifra espressiva: Giovanni Scandella (Il tabarro), Giulio Ciabatti (Suor Angelica) e Francesco Micheli (Gianni Schicchi). Le scene e i costumi di questa nuova produzione del Teatro Massimo sono invece firmati da Alessandro Camera e Carla Ricotti. Una rivisitazione visionaria e suggestiva dei tre ambienti, delle tre tinte drammatiche che caratterizzano il Trittico pucciniano, con riferimenti alla società e alla moda di primo Novecento, fra i comignoli del lungo Senna per Il tabarro, in un austero palazzo/convento per l’opera tutta al femminile Suor Angelica, e uno Schicchi rosso per le scene, bianco e nero per i costumi, in cui la Firenze medievale è quasi divenuta quasi la New York dei primi del Novecento.
Dirette da Paolo Arrivabeni, sul palcoscenico del Teatro Massimo vi saranno alcune delle più note voci del repertorio lirico italiano, che del Trittico hanno fatto il loro cavallo di battaglia: il soprano Amarilli Nizza impegnata nei tre ruoli femminili principali (Giorgetta, Suor Angelica e Lauretta) e il baritono Alberto Mastromarino, anche lui protagonista della prima e terza opera (Michele e Gianni Schicchi). Il cast comprende poi i tenori Frank Porretta (Luigi – Il tabarro), Fernando Portari (Rinuccio – Gianni Schicchi) e Rosalind Plowright nel ruolo della Zia principessa in Suor Angelica(segue locandina dettagliata).
Le luci sono di Bruno Ciulli. Il coro (guidato da Miguel Fabian Martinez), il Coro di voci bianche (diretto da Salvatore Punturo) e l’Orchestra sono naturalmente quelli del Teatro Massimo.

Calendario: 17 e 24 maggio ore 20.30; 20, 21 e 22 maggio ore 18.30; 18 e 25 maggio ore 17.30.
Costo dei biglietti da euro 10 a euro 102, in vendita al botteghino (martedì – domenica ore 10–15) o sul sito www.teatromassimo.it. Informazioni e prevendita 800 907080.

La recita fuori abbonamento di domenica 18 maggio (ore 18.30) prevede la possibilità di biglietti a tariffa particolarmente ridotta “Speciale famiglie”: ingresso gratuito per uno spettatore sotto i 16 anni e biglietto a tariffa ridotta per l’adulto accompagnatore.

Per ulteriori informazioni, fotografie, video e richieste di accredito rivolgersi a document.write('stampatm@teatromassimo.'+'it');%20">

Palermo, 12 maggio 2008


Giacomo Puccini
Trittico (Il tabarro, Suor Angelica, Gianni Schicchi)
Direttore Paolo Arrivabeni
Regia
Giovanni Scandella (Il tabarro)
Giulio Ciabattti (Suor Angelica)
Francesco Micheli (Gianni Schicchi)
Scene Alessandro Camera
Costumi Carla Ricotti
assistente alle scene Andrea Gregori
assistente ai costumi Barbara Borgolotto
Luci Bruno Ciulli
Nuovo allestimento

IL TABARRO
Libretto Giuseppe Adami
Giorgetta Amarilli Nizza / Chiara Angella (18, 21 e 24 maggio)
Luigi Frank Porretta / Badri Maisuradze (18, 21 e 24 maggio)
Michele Alberto Mastromarino / Ivan Inverardi (18, 21 e 24 maggio)
Il Tinca Nicola Pamio
Il Talpa Filippo Polinelli
La rugola Lorena Scarlata Rizzo / Giovanna Lanza (18, 21 e 24 maggio)
Il venditore di canzonette / Voce di tenorino Domenico Ghegghi
Un amante Pietro Luppina / Vincenzo Bonomo
Un’amante Maria Luisa Amodeo / Gabriella Barresi (18, 21 e 24 maggio)
Voce Gabriella Barresi / Maria Luisa Bonomo

SUOR ANGELICA
Libretto Giovacchino Forzano
Suor Angelica Amarilli Nizza / Simona Bertini (18, 21 e 24 maggio)
La Zia Principessa Rosalind Plowright / Agnes Zwierko (18, 21 e 24 maggio)
La badessa Silvia Mazzoni
Suor Zelatrice Giovanna Lanza
La maestra delle novizie Katerina Nikolic
Suor Genoveffa Elisabetta Martorana
Suor Osmina Maria Luisa Amodeo / Gabriella Barresi (18, 21 e 24 maggio)
Suor Dolcina Antonella De Luca / Maria Luisa Amodeo (18, 21 e 24 maggio)
La suora infermiera Patrizia Gentile
Una novizia Pinuccia Passarello
Prima cercatrice Sabrina Testa
Seconda cercatrice Mariella Guarnera
Prima conversa Adriana Calì
Seconda conversa Lorena Scarlata Rizzo

GIANNI SCHICCHI
Libretto Giovacchino Forzano
Gianni Schicchi Alberto Mastromarino / Silvio Zanon (18, 21 e 24 maggio)
Lauretta Amarilli Nizza / Cristina Ferri (18, 21 e 24 maggio)
Zita Cinzia De Mola
Rinuccio Fernando Portari / Aldo Caputo (18, 21 e 24 maggio)
Gherardo Aldo Orsini
Nella Sabrina Vianello
Gherardino Davide Puleo / Giorgio Buogo (18, 21 e 24 maggio)
Betto Luciano Miotto
Simone Roberto Tagliavini
Marco Paolo Orecchia
Ciesca Monica Colonna
Maestro spinelloccio Carlo Morini
Notaio Roberto Polinelli
Pinellino Gianfranco Giordano / Daniele Bonomolo (18, 21 e 24 maggio)
Guccio Daniele Bonomolo / Gianfranco Giordano (18, 21 e 24 maggio)

Orchestra, Coro e Coro di voci bianche del Teatro Massimo

Sabato 17 maggio ore 20.30 Turno Prime
Domenica 18 maggio ore 17.30 Fuori abbonamento – SPECIALE FAMIGLIE
Martedì 20 maggio ore 18.30 Turno B
Mercoledì 21 maggio ore 18.30 Turno S3
Giovedì 22 maggio ore 18.30 Turno C
Sabato 24 maggio ore 20.30 Turno F
Domenica 25 maggio ore 17.30 Turno D