Il Teatro Massimo: l'eccellenza musicale per l'incremento turistico in Sicilia

Il Teatro Massimo: l'eccellenza musicale per l'incremento turistico in Sicilia

14 Feb 2014

Milano, BIT – Regione Siciliana (Pad. 1 – stand L20), 14 febbraio ore 15:00

 

«Il Teatro Massimo a Palermo e in Sicilia è – afferma il commissario straordinario prefetto Fabio Carapezza Guttuso – per Palermo e per la Sicilia la principale istituzione musicale, la cui eccellenza, riconosciuta a livello internazionale, non deve essere solo un vanto effimero ma uno strumento per armonizzare le risorse e le energie della Fondazione, del Comune di Palermo e della Regione Siciliana verso un’azione di “concerto” – metafora quanto mai opportuna in questo caso – che al ruolo culturale e civile del teatro d’opera affianchi una forte vocazione all’incremento turistico, forte della convinzione che la qualità della programmazione di opere, balletti e concerti sia fondamentale per attrarre il turismo internazionale in città e nell’Isola».

 

Così come la Stagione 2014 è stata diffusa con largo anticipo presso gli operatori turistici cittadini, lo stesso accadrà per quella 2015 che sarà presentata anche agli operatori internazionali fra un paio di settimane, ma della quale qui alla BIT viene data una anticipazione di grande rilievo: il progetto “Wagner al Massimo” 2015-2016, occasione perfetta di turismo integrato fra musica, arte e territorio, con la proposta di assistere a due opere di Wagner – Siegfried e Götterdämmerung – e contemporaneamente ripercorrere le tappe del viaggio che il compositore tedesco fece in Sicilia nell’inverno fra il 1881 e il 1882.

 

Siegfried andrà in scena dal 18 al 29 dicembre 2015 e Götterdämmerung dal 30 gennaio al 9 febbraio 2016: due occasioni imperdibili per visitare Palermo e la Sicilia durante le vacanze di Natale e nel pieno della stagione invernale, tradizionalmente mite in Sicilia e da sempre assai gradita dai turisti che provengono dal nord, come lo stesso Wagner ma anche Goethe, Brahms, Strauss e tanti altri, prima e dopo di loro, affascinati dai tratti quasi esotici dell’Isola.

 

Il Teatro Massimo si presenta per la prima volta al mondo del turismo riunito alla BIT, ospite dell’Assessorato al Turismo della Regione Siciliana, non solo come una realtà musicale di eccellenza ma, essendo il più grande edificio teatrale d’Italia e uno fra i monumenti più visitati dell’isola, propone numerose possibilità di tour calibrate secondo le più moderne esigenze del turismo individuale e di gruppo, nonché iniziative specifiche destinate ai turisti di passaggio o in sosta in città. Su prenotazione è possibile infatti realizzare visite del monumento personalizzate, calibrate in orario, durata, giorno e contenuti sulle esigenze dei gruppi: dal semplice tour degli spazi monumentali, alla visita in palcoscenico, alla realizzazione di concerti con gruppi da camera o con il coro.

Queste opportunità possono essere poi legate alla visione di uno spettacolo in sala grande o semplicemente concludersi con un cocktail o essere arricchite dalla presenza di uno specialista che accompagni alla scoperta delle particolarità architettoniche del teatro o dei suoi tesori musicali. Sempre su prenotazione è possibile richiedere la presenza di una guida in lingua. Non mancano le possibilità realizzate appositamente per le famiglie con bambini, grazie a singolari visite guidate pensate appositamente per i più piccoli, arricchite da laboratori e da momenti di performance adatti a tutte le età.

 

Queste proposte si affiancano alle facilitazioni per l’acquisto di biglietti per gruppi con la possibilità di accordi e convenzioni per le prenotazioni alberghiere. Gli ospiti delle maggiori strutture alberghiere cittadine possono poi usufruire di un servizio loro dedicato denominato “MassimoGuest”, con una linea telefonica ad orario prolungato (ore 8-22) disponibile per informazioni e acquisto biglietti a prezzi ridotti.

Una particolare attenzione è rivolta poi ai gruppi di passaggio con le crociere per i quali sono disponibili visite guidate adatte alle tempistiche della sosta in città.

Il Teatro è inoltre disponibile a ospitare congressi, eventi e manifestazioni particolari.

 

Tutte le informazioni su: www.teatromassimo.it

 

Milano, 14 febbraio 2014 (f.t.)