Il celebre violoncellista Mischa Maisky protagonista insieme all'Orchestra del Teatro Massimo dei prossimi concerti degli Amici della Musica al Politeama

Il celebre violoncellista Mischa Maisky protagonista insieme all'Orchestra del Teatro Massimo dei prossimi concerti degli Amici della Musica al Politeama

25 Mar 2009

Politeama Garibaldi, giovedì 26 marzo, ore 11 – progetto scuola
Politeama Garibaldi, giovedì 26 marzo, ore 17.15 – turno pomeridiano
Politeama Garibaldi, venerdì 27 marzo, ore 21,15 – turno serale

Appuntamenti imperdibili della 77a Stagione concertistica 2008/2009 degli Amici della Musica, per i quali arriveranno al Politeama Garibaldi anche numerosi turisti inglesi e giapponesi: giovedì 26 (ore 17.15) e venerdì 27 marzo (ore 21.15)  ritorna attesissimo a Palermo il grande violoncellista Mischa Maisky che, dopo alcuni recital solistici negli anni passati e un’indimenticabile performance con gli studenti del Conservatorio per il Giorno della Memoria 2005 sempre per gli Amici della Musica, presenterà al pubblico di Palermo uno dei pezzi più celebri e più amati dal pubblico del suo repertorio, il Concerto per violoncello e orchestra in si minore op. 104 di Antonín DvoÅ™ák.
Al suo fianco, sul palcoscenico del Politeama Garibaldi, l’Orchestra del Teatro Massimo diretta dall’austriaco Christian Arming, che nella seconda parte dei concerti eseguiranno una amata pagina sinfonica come la Sinfonia n. 4 in mi minore op. 98 di Johannes Brahms.
La presenza dell’Orchestra del Teatro Massimo è legata allo sviluppo di un vasto progetto di collaborazione fra le due istituzioni musicali cittadine, cominciato proprio lo scorso anno con il recital del pianista Krystian Zimerman, che in questa prima parte del 2009 si sta realizzando con il ritorno dopo decenni dell’Orchestra del Teatro nell’ambito delle attività degli Amici della Musica e che proseguirà nell’immediato nel novembre 2009 con un altro concerto dell’Orchestra del Massimo al Politeama questa volta al fianco del pianista Alexander Lonquich.
Un progetto che porterà in città ulteriori iniziative speciali che arricchiscono le attività delle due istituzioni musicali
Giovedì mattina al Politeama alle ore 11 avrà luogo anche la consueta prova generale aperta agli studenti delle scuole, con circa 1000 giovanissimi ascoltatori che avranno la straordinaria possibilità di conoscere e ascoltane una vera star del concertismo di oggi, un musicista fra i più sensibili ed espressivi che mai siano esistiti.
Il mito di Mischa Maisky (nato nel 1948 a Riga in Lettonia, in una famiglia di origini ebraiche) comincia nel 1966, quando conquista trionfalmente il Concorso “ÄŒajkovskij” di Mosca e diviene l’allievo prediletto di Mstislav Rostropovič. Poco dopo, mentre sta per cominciare la sua carriera di solista, viene arrestato «con un pretesto ridicolo» dalla polizia sovietica, processato e rinchiuso in un campo di lavoro e poi in manicomio. Nel novembre del 1972, grazie all’intervento del compositore e direttore d’orchestra Leonard Bernstein, “ritorna alla vita”, ottiene il visto per Israele e vi si trasferisce. Incontra quindi Pablo Casals e nel 1973 debutta alla Carnegie Hall di New York; a Los Angeles prosegue gli studi con Gregor Piatigorskij. Personaggio estroso e imprevedibile, è ritenuto il più grande violoncellista di oggi, uomo “che non reprime mai il suo infallibile istinto musicale”. Ospite delle più importanti istituzioni musicali di tutto il mondo, si è esibito al fianco dei più importanti artisti del Novecento, fra i quali la pianista Martha Argerich e il direttore Leonard Bernstein ed incide in esclusiva per l’etichetta Deutsche Grammophon. Mischa Maisky suona un prezioso violoncello Montagnana del 1720, che gli è stato affidato da un anonimo ammiratore.
Christian Arming, 36 anni, è nato a Vienna ed è oggi uno dei direttori più apprezzati della sua generazione. La sua carriera è iniziata a 24 anni come direttore principale della Janácek Philharmonic Orchestra di Ostrava, posizione ricoperta fino al 2002. Collaboratore di Seiji Ozawa, ha diretto la Boston Symphony Orchestra e la New Japan Philharmonic (di cui è direttore stabile). In questi anni è stato ospite delle maggiori istituzioni musicali europee, fra cui il Festival di Salisburgo e quello della Primavera di Praga, l’Opera di Francoforte, Strasburgo e Toulouse e soprattutto l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai; nel 2008 ha esordito sul podio dell’Orchestra di Santa Cecilia.
I biglietti per l’anfiteatro per entrambi i turni dei concerti sono in prevendita da Master Dischi (via xx Settembre 38 – Palermo – tel. 091323151).
Nei giorni dei concerti il botteghino al Politeama Garibaldi aprirà un’ora prima dell’inizio.
Costo dei biglietti: platea/palchi intero Euro 50 – ridotto Euro 35 / Anfiteatro Euro 25.
Informazioni: Associazione Siciliana Amici della Musica – Villa del Pigno – via Angiò, 27 – 90142 Palermo – Tel. 0916373743 www.amicidellamusicapalermo.it