I Solisti Veneti per il Fai. Sul podio, Claudio Scimone

I Solisti Veneti per il Fai. Sul podio, Claudio Scimone

27 Ott 2003

CONCERTO DEI SOLISTI VENETI Mercoledì 29 ottobre concerto in favore del Fondo Ambiente Italiano. Sul podio, Claudio Scimone Mercoledì 29 ottobre 2003, alle ore 21, al Teatro Massimo, concerto dei Solisti Veneti diretti dal M° Claudio Scimone. Il programma prevede musiche di Antonio Vivaldi: Concerto in si minore n.10 op.3; Concerto in re maggiore RV 93 per mandolino e archi e b.c.; Concerto in re maggiore RV 208 “Grosso Mogul”, musiche di Giuseppe Tartini: Concerto in re maggiore “Sant’Antonio” per tromba e archi; musiche di Antonio Pasculli: Simpatici ricordi della Traviata; musiche di Gioachino Rossini: Variazioni in mi bemolle maggiore su temi da Mosè in Egitto e La donna della lago, per clarinetto e archi. Il concerto costituisce il primo evento nazionale FAI a Palermo. Un’occasione unica per ascoltare una prestigiosa orchestra con il loro celebre direttore per la prima volta al Teatro Massimo, in una grande iniziativa, un concerto a favore del FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano, per sostenere concretamente la Fondazione nella sua attività di conservazione e di valorizzazione dello straordinario patrimonio artistico e ambientale italiano. Il concerto è dunque un invito a diffondere l'amore per il bello e l'impegno nella tutela dei Beni Artistici, ricordando che proteggere dalle ingiurie del tempo, dal degrado e dal disinteresse il nostro patrimonio d'arte, natura e cultura, il più straordinario del mondo, è un compito difficile e oneroso. Con questo concerto il FAI si propone di tenere viva l'attenzione del pubblico sulla sua attività istituzionale e nello stesso tempo offre agli Italiani la possibilità di dare un concreto sostegno alle sue iniziative: il ricavato del concerto verrà infatti interamente utilizzato per il Giardino della Kolymbetra, Valle dei Templi, Agrigento, dato al FAI in concessione dalla Regione Siciliana dal 1999. Bene storico, naturalistico e paesaggistico di grandissimo rilievo, il Giardino della Kolymbetra, piccola valle situata nel cuore della Valle dei Templi di Agrigento, tra il Tempio di Castore e Polluce e il Tempio di Vulcano, rappresenta un autentico gioiello archeologico e agricolo. Dotato di tutte le infrastrutture necessarie, il Giardino della Kolymbetra è stato aperto al pubblico dal FAI e inserito nel normale circuito di visite della Valle dei Templi. I Solisti Veneti. Fondati da Claudio Simone nel 1959 a Padova, celebrano quest’anno il 40° anniversario; hanno tenuto oltre 4000 concerti in più di cinquanta Paesi dall’Europa agli Stati Uniti al Giappone, l’Australia, la Russia, l’America Latina, per non citarne che alcuni. Ritenuti dal pubblico e dalla critica una delle orchestre più attive e prestigiose in campo mondiale, si sono affermati come complesso di rilievo internazionale non solo per l’attività in ambito concertistico e discografico, ma anche per la grande varietà delle iniziative culturali e artistiche. Claudio Scimone, direttore d’orchestra, è stato insignito numerose volte del Gran Prix International du Disque dell’Accademie Charles Cros e del Premio dell’Accademie du Disque Lyrique. E’ anche stato decorato della Elisabeth Memeorial Medal di Londra e dalla Repubblica Italiana, della Medaglia d’oro dei benemeriti dell’arte e della cultura. Il repertorio de I Solisti Veneti spazia dalla musica strumentale del ‘700 ai grandi capolavori sinfonico-corali di tutti i tempi. In occasione del concerto a favore del FAI si esibiranno in un Virtuosismo e melodia nella musica italiana: da Vivaldi a Tartini, da Pasculli a Rossini, un viaggio nella musica italiana con concerti per strumenti solistici. Con il patrocinio del Comune di Palermo e della Provincia Regionale di Palermo. Il concerto è stato reso possibile grazie al generoso contributo di Banca di Popolare di Vicenza e Banca Nuova. L’Ufficio StampaPalermo, 25 ottobre 2003