Giovanna d'Arco va in Spagna

Giovanna d'Arco va in Spagna

22 Mar 2003

“GIOVANNA D’ARCO” VA IN SPAGNA L’opera di apertura della stagione 2003 noleggiata da due teatri iberici. Anche Aida e Manon Lescaut tra i titoli richiesti Giovanna d’Arco varca i confini italiani per essere accolta trionfalmente in Spagna. Jean d’Arc au bûcher, che ha aperto la stagione del Teatro Massimo, sarà rappresentata in coproduzione al festival internazionale di Granata il 21 e il 23 giugno, mentre in agosto tutto l’allestimento sarà noleggiato al Festival iberico di Perelada. Un apprezzamento che varca anche i confini francesi visato che la prestigiosa rivista Opera International ha dedicato la copertina e un ampio servizio interno allo spettacolo la cui regia è stata curata da Daniele Abbado. Ma l’interesse dei produttori lirici iberici non si ferma a Giovanna d’Arco. L’allestimento di Manon Lescaut è stato affittato per il mese di maggio dal Teatro de la Maestranza di Siviglia e dal Teatro dell’Opera di Bilbao per settembre. Il Gran Teatro del Liceu di Barcellona ha invece noleggiato i costumi di Aida del ’98. La Direzione di produzione del Teatro Massimo ha inoltre intrapreso e rafforzato i rapporti di collaborazione e coproduzione con il Teatro Real di Madrid e il Gran Teatro del Liceu di Barcellona per l’allestimento di opere nel 2004 e nel 2006. L’Ufficio stampaPalermo, 22 marzo 2003