GIANNA NANNINI AL FESTIVAL DI VERDURA

GIANNA NANNINI AL FESTIVAL DI VERDURA

25 Lug 2006

Dopo il clamoroso successo di pubblico e critica del ‘Tour Grazie’ nei teatri, Gianna Nannini, sempre in cima alle classifiche di vendita con il nuovo album ‘Grazie’, già doppio disco di platino, e il singolo ‘Sei nell’anima’, approda al Festival di Verdura per un concerto che è già tutto esaurito. Si esibirà mercoledì 26 luglio 2006,alle ore 21,15. Con lei, sul palcoscenico del parco di Villa Castelnuovo ci saranno Christian Lohr (programmazione, direzione musicale e tastiere), Giacomo Castellano (chitarre), Dado Neri (basso), Paolo Valli (batteria) e Martina Marchiori (violoncello), con Franco Caimi alla regia, la Nannini, oltre ai brani del nuovo album, ripropone anche i suoi grandi successi con nuovi arrangiamenti, dando vita ad uno spettacolo ‘di contrasti’, fra il rock pesante e l’acustico scarno con l’apporto del violoncello e del piano.
 
Senese della Contrada dell’Oca, rivale storica della Torre, Gianna Nannini studia pianoforte al Conservatorio Luigi Boccherini di Lucca, che lascia nel 1974 prima di sostenere l’esame dell’ottavo anno. A Milano studia composizione con Bruno Bettinelli (è autodidatta nella chitarra, che suona con impostazione punk, e nel canto: nel corso degli anni, poi, un’istruttrice bulgara le insegna come respirare durante il canto e a Londra prende dieci lezioni da un terapista vocale per imparare a espandere gli armonici e arrivare agli acuti senza sforzarsi.). Firma il primo contratto con un’etichetta storica per la musica italiana, la Dischi Ricordi. 1976. Comincia a frequentare l’ambiente "off" di Milano e pubblica il suo primo album, “GIANNA NANNINI”. 1978. Collabora con la PFM. Incontra il “rock–jazz” milanese. Esce il suo secondo ellepì, “UNA RADURA”. 1979. Scopre la California e l’immediatezza del rock a stelle e a strisce. Esce “CALIFORNIA”, il disco della svolta rock. Da allora è una cavalcata di lp e grandi successi.
 
L’Ufficio Stampa
Palermo 26 luglio 2006