Debutta a Palermo una delle grandi star internazionali del violino, Hilary Hahn interprete al Massimo del celebre Concerto di Mendelssohn.
Omaggio ai cento anni di Rota con l’arpa di Elena Zaniboni

Debutta a Palermo una delle grandi star internazionali del violino, Hilary Hahn interprete al Massimo del celebre Concerto di Mendelssohn. Omaggio ai cento anni di Rota con l’arpa di Elena Zaniboni

1 Dic 2011

domenica 4 dicembre, ore 18.30

 

La Stagione concertistica 2011 del Teatro Massimo prosegue con un appuntamento eterogeneo che, accanto all’Orchestra diretta da Peter Feranec, ha per protagoniste due musiciste, la violinista statunitense Hilary Hahn, considerata una delle violiniste più importanti del nostro tempo, e l’arpista piemontese ma ormai palermitana d’adozione, Elena Zaniboni.

Il programma musicale del concerto di domenica 4 si aprirà proprio con l’esibizione di quest’ultima impegnata nel “Concerto per arpa” scritto nel 1947 da Nino Rota, del quale l’arpista è da decenni interprete d’eccezione avendolo perfezionato con il compositore stesso ed eseguito sui palcoscenici di tutto il mondo. Si tratta di un omaggio al celebre compositore, del quale tutti ricordano le numerosissime colonne sonore, nel centenario della nascita.

Quindi i riflettori si accenderanno sulla trentenne statunitense Hilary Hahn, una violinista fra le più celebri dei nostri giorni, che debutta tanto attesa a Palermo con il “mitico” Concerto in mi minore Op. 64 di Mendelssohn, caposaldo della letteratura romantica per violino. Hilary Hahn è personaggio fuori dal comune, musicista specchio del nostro tempo, in continuo dialogo mediatico con i propri fan attraverso il proprio blog, dove raccoglie il diario delle sue esibizioni, ma anche i disegni e i “bis” che il pubblico compone per lei e che poi esegue durante i concerti.

Nella seconda parte del concerto, l’Orchestra del Massimo sotto la guida di Peter Feranec sarà impegnata invece nella celebre Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 73 di Johannes Brahms.

 

 

Elena Zaniboni arpa

«La più famosa arpista italiana»: così è stata definita Elena Zaniboni, interprete di fama internazionale, esibitasi in tutto il mondo, dalla Scala alla Carnegie Hall, come solista e al fianco di direttori come Claudio Abbado, Peter Maag e moltissimi altri. Docente dal 1980 al 2006 al Corso di perfezionamento di arpa dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, è censita nei massimi dizionari enciclopedici musicali (deumm, Grove, Garzanti ecc.). Il suo vastissimo repertorio, disponibile in molte incisioni effettuate per le etichette Fonit-Cetra, Edi-Pan, Frequenz, Xenam, spazia dalle origini dell’arpa alla musica contemporanea (con ben ventitré opere scritte appositamente per lei da compositori come Marco Betta, Aldo Clementi, Franco Donatoni, Lorenzo Ferrero, Domenico Guaccero, Nino Rota). Direttore del IV European Harp Symposium, è stata Vicepresidente del World Harp Congress di cui dal 2002 è componente a vita. Il 2 maggio 2011 si è esibita a Roma, in Piazza San Pietro, in occasione della beatificazione di Papa Giovanni Paolo II. www.elenazaniboni.it

 

Hilary Hahn violino

Statunitense, formatasi al Curtis Institute di Philadelphia, ha debuttato nel 1991 con la Baltimore Symphony Orchestra e nel 1996 è stata scritturata dalla Sony Classical. Oggi incide in esclusiva per la Deutsche Grammophon. Considerata fra i massimi violinisti del momento, si è esibita in tutto il mondo. Fra i suoi più recenti successi, l’incisione dei concerti di Schoenberg e Sibelius con la Swedish Radio Symphony Orchestra diretta da Esa-Pekka Salonen (Grammy Award 2008 come miglior interpretazione solistica con orchestra). Quest’anno, oltre a una tournée con la English Chamber Orchestra e a un’intensa agenda concertistica, ha inciso i Concerti per violino di Cajkovskij e Higdon e le Sonate di Ives. Scrittrice entusiasta e coinvolgente, aggiorna costantemente il suo sito web con informazioni rivolte al suo pubblico e ai giovani musicisti oltre che con le testimonianze e addirittura i disegni inviati dai suoi fan in tutto il mondo e con gli spartiti dei “bis” che chiunque può proporle scrivendoli e inviandoli via web. www.hilaryhahn.com

 

Peter Feranec direttore

Nato nel 1964 a Bratislava, dove ha compiuto i primi studi musicali, si è perfezionato prima con Peter Eotvos, quindi al Conservatorio di San Pietroburgo con Mariss Jansons e a Vienna con Karl Osterreicher. Dopo il debutto alla guida dell’Orchestra dell’Opera Nazionale Slovacca a Bratislava, ha diretto Le nozze di Figaro al Bol’šoj, quindi anche Lucia di Lammermoor, La bohème, La traviata, La dama di picche, Aida, L’amore delle tre melarance. Sempre con la compagnia moscovita ha effettuato tournée negli Stati Uniti, in Europa e in Giappone (dirigendo Evgenij Onegin, Boris Godunov, Il principe Igor). Attualmente è Direttore musicale e direttore principale dell’Orchestra del Teatro Mikhailovsky di San Pietroburgo. Direttore di prestigiose orchestre e ospite dei maggiori teatri d’opera, recentemente ha debuttato con la Philharmonia Orchestra di Londra e all’Opera di Zurigo, alla Bayerische Staatsoper, all’Opera di Copenaghen, con i Münchner Philharmoniker. www.peterferanec.com

 

 

Costo dei biglietti: da euro 8 a euro 30 (esclusi diritti di prevendita).

riduzioni

Fino a 28 anni e oltre i 65, soci Uncalm, gruppi (minimo 20 persone per la stessa data).

Studenti fino a 25 anni: sconto del 50% nei settori 5, 6 e 7.

Abbonati opere e balletti 2011: biglietti ridotti alla Stagione di concerti 2011.

Per i disabili in sedia a rotelle e i loro accompagnatori sono disponibili 4 posti in platea al prezzo intero del settore 6.

Per tutte le riduzioni è necessario presentare un’attestazione e/o un documento di identità.

La disponibilità dei biglietti può essere costantemente verificata tramite la vendita online sul sito www.teatromassimo.it oppure tramite il call center nazionale al numero 800 90 70 80 (+39 06 48078400). È possibile acquistare i biglietti anche presso le rivendite autorizzate del circuito Amit-vivaticket www.vivaticket.it

La biglietteria del Teatro è aperta tutti i giorni, dalle ore 10 alle ore 15.

 

 

Per ulteriori informazioni, fotografie, video e richieste di accredito rivolgersi al seguente indirizzo email: document.write('stampatm@teatromassimo.'+'it');"> 

Palermo, 1 dicembre 2011 f.t.

 

Floriana Tessitore