DANNATA EPICUREA AL TEATRO BELLINI

DANNATA EPICUREA AL TEATRO BELLINI

29 Nov 2004

Mercoledì 1 dicembre, alle 20,30, al Teatro Bellini, va in scena in prima esecuzione assoluta Dannata epicurea, due scene musicali e un interludio per soprano, baritono, voce di rilevatore ISTAT e gruppo strumentale di Matteo D’Amico su libretto di Sandro Cappelletto. Direttore il maestro Fabio Maestri, regia di Massimo Venturiello, impianto scenico e videoproiezioni di Opera srl, Carlo Fiorini e Daniele Spisa. Per questo nuovo allestimento figurano nel cast Patrizia Zanardi (donna), Roberto Abbondanza (uomo) e Massimo Venturiello (rilevatore ISTAT), gruppo strumentale del Teatro Massimo. Repliche il 2 (18,30) e 3 dicembre (18, 30). “Dannata epicurea affronta, con i toni della commedia forse troppo dimenticati dal teatro musicale degli ultimi tempi, il secolare tema della coppia: una coppia tipicamente odierna, irregolare, clandestina, nata nell’ambiente di lavoro, un’azienda rampante e dinamica, e fotografata nei due momenti chiave della sua parabola, l’inizio della relazione e il momento della sua probabile fine, dopo un faccia a faccia notturno che ha tutta l’aria di un a resa dei conti. Questi due momenti – le due scene – sono collegati tra di loro da un interludio che rappresenta il trascorrere degli anni, la cerniera di nove anni di relazione. Un dialogo dai toni smaccatamente colloquiali non è il solo elemento di forte attualità dell’opera: fondamentale è anche la presenza fuori scena (cioè non partecipante direttamente all’azione) di una figura tipica dei nostri giorni, quella di un rilevatore dell’ISTAT, che quotidianamente risponde alla voracità di informazione della società in cui viviamo. Personaggio enigmatico, prima distaccato, freddo, poi vieppiù interessato dalla vicenda dei due protagonisti fino a mettere a nudo le proprie private nevrosi, il rilevatore è un po’ come un diaframma tra il pubblico e la scena, osservatore a sua volta osservato”.Matteo D’Amico Spettacolo fuori abbonamento. Prezzi 30 euro intero, 20 euro ridotto, 5 euro per gli abbonati alla stagione Concerti e alla stagione Opera e Balletti, studenti e possessori di Carta Giovani. Info ai numeri 800907080 e 800655858 L’Ufficio Stampa
Palermo, 29 novembre 2004