CHICK COREA AL FESTIVAL DI VERDURA

CHICK COREA AL FESTIVAL DI VERDURA

13 Lug 2006

Sabato 15 luglio 2006, alle ore 21,15, al Festival di Verdura è la volta di Chick Corea and The Ultimate adventure. Il 65enne pianista di Chelsea, nato da una famiglia di emigranti calabresi, ritorna a Palermo dopo il concerto tenuto al Teatro Massimo sei anni fa.
Corea a 4 anni suonava già il pianoforte. Nella sua formazione  hanno svolto un ruolo decisivo il jazz di di Charlie Parker, Dizzy Gillespie, Bud Powell, Lester Young e Horace Silver. Ma Armando Anthony Corea non ha affatto trascurato il repertorio classico, da Beethoven a Mozart. E infatti il programma della sua serata sarà dedicato interamente al genio salisburghese del quale si celebrano i 250 anni dalla nascita. Nella prima parte, infatti, ci sarà la Bayerische Kammerphilarmonie di Monaco ad accompagnarlo, un’orchestra di trenta elementi, in un repertorio jazz che rivede il classico e il suo fedele Chick Corea jazz quartet, composto  da Marcus Gilmore alle percussioni, Hans Glawischnig al basso e Tim Garland alla chitarra.
Il programma In  The spirit of Mozart prevede la Suite di Corea dedicata ai sei continenti della Terra (Africa,Europa, Australia, America, Asia, Antartide) e il Concerto n. 24 K491 di Mozart.
Corea, che ha vissuto alcune fra le stagioni più esaltanti della storia del jazz, dal canto suo non accetta il ruolo di divo: “Ciò che mi interessa – dice – è continuare a divertirmi  con la musica e creare, nient’altro è importante. Mi considero un uomo fortunato ed onorato per  essere risucito a  vivere della  mia passione e di poter continuare a farlo anche oggi”.
 
L’Ufficio Stampa
Palermo, 13 luglio 2006