BRUNO APREA dirige l’Orchestra del Teatro Massimo

BRUNO APREA dirige l’Orchestra del Teatro Massimo

4 Gen 2004

Domenica 4 gennaio 2004, alle ore 21, al Teatro Massimo, primo appuntamento del nuovo anno con l’Orchestra del Teatro Massimo. Sul podio, il M° Bruno Aprea, al pianoforte Ilia Kim. Il programma prevede Adagio di Samuel Barber, Concerto di Varsavia di Richard Addinsell, la Rapsodia su un tema di Paganini op. 43 per pianoforte e orchestra di Sergej Rachmaninov, Shéhérazade, poema sinfonico di Rimskij-Korsakov. Del compositore americano Samuel Barber (1910-1981) viene proposto l’Adagio per archi che fu proposto per la prima volta a New York, nel 1938, dalla National Broadcasting Company Orchestra, diretta da Arturo Toscanini. Seguirà il Concerto di Varsavia per pianoforte e orchestra che il compositore inglese Richard Addinsel (1904-1977) scrisse nel 1941 per Dangerous Moonlight, film di Brian Desmond-Hurst di chiara propaganda anti nazista. Essa rimane l’opera più nota di Addinsel. Rachmaninov eseguì lui stesso nel 1934 a Baltimora, la Rapsodia su un tema di Paganini per pianoforte e orchestra op. 43, con l’orchestra diretta da Leopold Stokowsky. Già Liszt e Brahms avevano utilizzato nelle loro composizioni il tema del ventiquattresimo Capriccio per violino solo. Chiuderà il programma Shéhérazade, che Rimskij-Korsakov compose a Niejgovitsij nel 1888. Il compositore russo si ispirò ad alcune vicende de Le mille e una notte. Fu lo stesso Rimskij-Korsakov a dirigere la suite sinfonica, il 28 ottobre 1888, a Pietroburgo.
L’Ufficio Stampa