ANDREAS VOLLENWEIDER AL TEATRO DI VERDURA

ANDREAS VOLLENWEIDER AL TEATRO DI VERDURA

13 Lug 2004

Giovedì 15 luglio, alle ore 21, al Teatro di Verdura, terzo appuntamento della stagione estiva del Teatro Massimo con l’arpista Andreas Vollenweider (arpe, voce, Gu-Cheng). Il cinquantenne musicista svizzero, una delle voci più significative della "new age", sarà accompagnato da Walter Kaiser alla batteria, Daniel Küffer al sassofono, clarinetto e tastiere e da Andi Pupato alle percussioni. Wollenveider è diventato una star internazionale trasformando la classica arpa da concerto (ma suona anche la Gu-Cheng cinese e la Kora africana) in un’intera orchestra, servendosi di tanti accorgimenti che ampliano la gamma tonale e le potenzialità dello strumento. Nella musica di Vollenweider ci sono sfumature africane, orientali e intromissioni nel jazz che esaltano la sua straordinaria versatilità. Ha iniziato la sua attività negli anni ’70 ed ha alle spalle una brillante serie di collaborazioni con artisti come Carly Simon, Mark O’Connor, Patti Austin, Bobby McFerrin, Milton Nascimento, David Lindley, Carlos Nuñez, Ray Anderson, Luciano Pavarotti (progetto “Friends”), Bryan Adams e altri. Behind The Gardens, Caverna Magica, Down To The Moon (Grammy Awards nel 1984), Eolian Minstrel e i più recenti Kryptos e Cosmopoly sono le tappe più significative della sua produzione discografica che ha superato i dieci milioni di copie vendute. Nel nuovo album in preparazione, Vollenweider si esibirà per la prima volta anche come vocalist.
L’Ufficio Stampa
Palermo, 13 luglio 2004