Al via Filoxenia, concerti al tramonto

Al via Filoxenia, concerti al tramonto

25 Giu 2005

“Operetta che passione” è il primo titolo della rassegna di concerti al tramonto. La collaudata coppia Daniela Mazzucato-Max René Cosotti proporrà celebri arie, accompagnata al pianoforte da Danilo Lombardini. Appuntamenti e degustazioni di vino sino al 6 agosto Domenica 26 giugno, alle ore 19,15, al Teatro del Parco di Villa Castelnuovo, prende il via “Filoxenia – concerti al tramonto”. La rassegna fa parte del Festival di Verdura e prevede 15 appuntamenti sino al 6 agosto. Al termine dei concerti è prevista una degustazione di vini siciliani. Questo il programma del concerto: Alfredo Cuscinà, (1881-1955) Stenterello Valzer degli chermes; Imre Kálmán (1882-1953), da “La baiadera” “Ah, di notte che piacer…” duetto; Franz Lehár Frasquita (1882-1953) “O fanciulla all’imbrunir….”; Carlo Lombardo (1869-1959) da La duchessa del Bal Tabarin “Frou Frou del Tabarin”; Virgilio Ranzato (1883-1937) da Cin-cin-la “Oh, Cin-Ci-La…” duetto; Giuseppe Pietri (1886-1940) da L’acqua cheta “Ti dirò parole”, duetto delle tortorelle; Franz Lehár da Paganini “Se le donne vo’ baciar” ; Mario Costa (1858-1933) da Scugnizza “Napoletana”, “Salomè, una rondine non fa primavera” duetto; Jacques Offenbach (1819-1880), da Orfeo all’inferno, Duetto del moscone. Daniela Mazzucato. Dopo il precocissimo esordio alla Fenice di Venezia, sua città natale, in Rigoletto, si è rapidamente specializzata nei ruoli di soprano-soubrette, affermandosi come artista musicale e versatile in uno sterminato repertorio dal Barocco alla musica contemporanea. Di particolare rilievo le sue interpretazioni nel teatro di Mozart, Donizetti, Wolf-Ferrari. Ha cantato sotto la direzione di bacchette illustri - da Karl Böhm a Claudio Abbado (che anche recentemente l’ha voluta nel cast di Così fan tutte) - e con registi prestigiosi - da Giorgio Strehler a Mario Martone - nei più prestigiosi teatri del mondo, dalla Scala di Milano al Massimo di Palermo, dal Covent Garden all’ Opéra di Parigi, dal Canada al Giappone. La sua duttilità di cantante-attrice ne ha fatto in breve una star del teatro musicale leggero ed una protagonista dell’Operetta, specie a Trieste ed a Palermo: esperienze che le hanno meritato importanti riconoscimenti (come il Premio Gea della Garisenda) e che si sono allargate con grande successo al Musical (Kiss me, Kate di Cole Porter a Torino e in altri teatri italiani). Max René Cosotti. Con la Mazzucato forma da molti anni – nella vita e nell’attività professionale – una coppia famosa. Il tenore piemontese è uno dei più raffinati interpreti del repertorio lirico leggero italiano e francese ed è stato uno dei più acclamati protagonisti delle migliori stagioni inglesi al Festival di Glyndebourne. Dotato di grande temperamento, ha affrontato anche ruoli di eccezionale difficoltà drammatica come quello del “nano” nel Compleanno dell’Infanta di Zemlinsky, che gli è valso il premio Abbiati della critica italiana. Cantante signorile e caratterista brillante, è stato spesso partner di Daniela Mazzucato nell’Opera (Il matrimonio segreto, Don Pasquale, Il Campiello) e nell’ Operetta, dove conta soprattutto la simpatia e l’eleganza charmante del fraseggio. Prezzo unico: 5 Euro. Info al numero verde 800655858. L’Ufficio Stampa Palermo, 24 giugno 2005