Sala pompeiana

Sala pompeiana

Di forma circolare con chiari riferimenti al Tempio di Vesta a Tivoli, sormontata da soffitti affrescati, la sala pompeiana è stata progettata e realizzata seguendo un ordine in cui il numero 7 e i suoi si multipli sono determinanti: 14 sono le porte che si aprono sulla sala, ma solo sei conducono in altri ambienti, 28 i medaglioni raffigurano teste maschili e femminili, 14 spicchi rappresentano invece figure allegoriche. A concludere la rotonda della sala, un eptagramma cluminante in un lucernaio suddiviso in 7 spicchi. La simbologia del numero sette riporta ai sette pianeti e ai sette giorni del periodo lunare, ai sette peccati capitali e alle sette virtù, ma è anche in relazione alle sette note ed alle sette corde della lira, raffigurata nella Sala degli spettacoli. Originariamente riservata ai nobili, è detta anche Sala dell'eco per via della particolare acustica: il riverbero che si produce parlandovi all'interno va sempre più aumentando man mano che ci si avvicina verso il centro.

E' la cornice ideale per mostre e cene private.

Dimensioni: Mq 200

  • Sala pompeiana 256 - Gallery Teatro Massimo
  • Sala pompeiana 257 - Gallery Teatro Massimo
  • Sala pompeiana 258 - Gallery Teatro Massimo