Antonio Barbagallo

Antonio Barbagallo

Nasce a Catania dove inizia gli studi col M° F. Celso per poi approdare alla scuola del tenore G. Bavaglio e del baritono Carmelo C. Caruso con cui si perfeziona attualmente.
Dopo il debutto al Festival dell’Opera Italiana in Spagna nel ruolo de Il barone Douphol ne La Traviata intraprende un’intensa attività solistica nei maggiori teatri lirici italiani quali il Regio di Torino, Massimo di Palermo, Opera di Roma, Regio di Parma, Filarmonico di Verona, Grande di Brescia, Ponchielli di Cremona, Pavarotti di Modena, Sferisterio di Macerata, Antico di Taormina e molti altri. Ha interpretato diversi ruoli, tra i quali Amonasro (Aida), Sharpless (Madama Butterfly), Silvio (I pagliacci), Fabrizio (Gazza ladra), Samuel (Un ballo in maschera), partecipando anche a diverse produzioni audio e video. Nella sua intensa attività concertistica spiccano: IX Sinfonia di Beethoven, Messa da Requiem Mozart, Messe Solennelle de Sainte Cécile di Gounod, Carmina Burana di Orff, Requiem di Fauré. E’ stato anche il baritono protagonista nel “Bianco, Rosso e Verdi” al Teatro Massimo di Palermo, spettacolo insignito col “Premio Abbiati”.
E’ artista del coro presso la Fondazione Teatro Massimo di Palermo dal 1998, con la stessa mansione ha anche collaborato con il Teatro dell’Opera di Roma ed il Bellini di Catania.