Nuove Musiche 2017

Nuove Musiche 2017

La quarta edizione di Nuove Musiche, divisa in due sezioni, è percorsa da un tema unico, quello della migrazione.
Gli appuntamenti di ottobre, intitolati American Counterpoints, puntano l’attenzione soprattutto sulla produzione d’oltreoceano. Si inizia con Sonata & Interludes di John Cage, la fondamentale raccolta per pianoforte preparato composta tra il 1946 e il 1948, presentata dal pianista Ciro Longobardi. Negli appuntamenti successivi tra i nomi presenti vi sono Nico Muhly, Alvin Curran, Steve Reich (WTC 9/11 per quartetto d’archi e nastro, scritto in ricordo degli attentati dell’11 settembre) e Michael Gordon con la prima esecuzione italiana di Rushes per ensemble di fagotti. L’appuntamento con l’Ensemble di Musica Contemporanea EMC del Conservatorio di Palermo propone invece opere di compositori europei (il danese Bent Sørensen e il bulgaro Peter Kerkelov) e nuove musiche di studenti di Composizione del Conservatorio, che saranno poi eseguite al Bozar di Bruxelles. In questa prima parte quindi vi saranno spostamenti tra mondi lontani, ma anche le due rotte tradizionali degli emigranti siciliani del Novecento, verso l’America e verso il Belgio.
Ma anche dalla Sicilia verso il mondo intero, come nel caso di Salvatore Sciarrino al quale, in occasione dei suoi settant’anni, il Teatro Massimo rende omaggio con la prima rappresentazione italiana dell’opera Superflumina, cui si affiancano altre manifestazioni: l’esecuzione integrale delle sue composizioni per flauto, che comprende anche gli ultimi brani per lo strumento scritti dal compositore, sarà affidata a Matteo Cesari e Manuel Zurria ed eseguita spostandosi in tutte le sale del Teatro Massimo; vi sarà poi una lectio magistralis di Salvatore Sciarrino, introdotta da Pietro Misuraca; si concluderà con La bocca, i piedi, il suono per 4 sax solisti e un ensemble di 100 sax “migranti”, dai sorprendenti effetti spaziali e sonori.