Giuseppe Bonanno

Giuseppe Bonanno

   

Inizia lo studio della danza classica a Catania con Maria Patti e successivamente con Salvo Di Mauro e si specializza come ballerino e coreografo. Vincitore di borsa di studio del Centro Internazionale Danza di Roma, studia con maestri di fama internazionale. Ha danzato al Teatro Massimo Bellini di Catania, al Teatro Regio di Torino, a Cannes, Macao (Cina), Torre del Lago e al Teatro Donizetti di Bergamo. Dal 1995 lavora costantemente con il Teatro Massimo e dal 2001 è tersicoreo stabile del corpo di ballo, ricoprendo anche ruoli da solista e primo ballerino che spaziano dal repertorio classico a quello moderno, collaborando con coreografi, registi, cantanti, musicisti e danzatori di fama internazionale. Con la Fondazione Teatro Massimo ha preso parte alle tournée in Giappone (Teatro Biwako Hall di Otsu, Teatro Bunkamura Orchard Hall di Tokyo) e in Oman (Royal Opera House di Muscat). Per il Teatro Massimo si è occupato della coreografia per Il piccolo Mozart con la regia di Francesco Micheli e per Lucia di Lammermoor con la regia di Gilbert Deflo, anche al Teatro Petruzzelli di Bari. È stato coreografo per La traviata al Luglio Musicale Trapanese e primo ballerino e coreografo per l’Orchestra Sinfonica Siciliana nella Sinfonia “Patetica” di Čajkovskij. Di recente per il Teatro Massimo ha curato la coreografia di For Seasons for Six ed è stato coreografo e primo ballerino per La traviata con la regia di Mario Pontiggia, anche in tournée in Giappone. Coreografo presso il Teatro Massimo Bellini di Catania per La traviata, regia Mario Pontiggia, costumi Francesco Zito, allestimento del Teatro Massimo di Palermo.
Attualmente ancora dipendente presso il Teatro Massimo come ballerino, coreografo e maître de ballet.