Sold out e trionfo per la recita finale di Adriana Lecouvreur

Sold out e trionfo per la recita finale di Adriana Lecouvreur

23 Oct 2017

Sold out e trionfo per la recita finale di Adriana Lecouvreur al Teatro Massimo
Pioggia di fiori per Angela Gheorghiu, ovazioni per Oren, maxischermo in piazza


PALERMO.  Sold out e trionfo per la recita finale di Adriana Lecouvreur, ieri sera al Teatro Massimo. Pioggia di fiori e lunghissimi applausi per la protagonista Angela Gheorghiu, una delle più grandi cantanti del mondo per la prima volta a Palermo, ovazioni per il direttore Daniel Oren, per l’orchestra, per tutto il cast. Presente anche Leoluca Orlando, sindaco e presidente della Fondazione Teatro Massimo, che alla fine dello spettacolo è andato a salutare e a ringraziare gli artisti sul palcoscenico, insieme con il sovrintendente Francesco Giambrone. Tanta gente fuori, nella platea a 1 euro allestita davanti al maxischermo su cui è stata trasmessa in diretta l’opera.
Un grande successo per quest’Adriana con la regia di Ivan Stefanutti, ambientata agli inizi del Novecento con scenografie Liberty. Due dive si sono alternate nel ruolo della protagonista: Angela Gheorghiu e Fiorenza Cedolins. Un trionfo anche per il baritono palermitano Nicola Alaimo, che ha debuttato il ruolo di Michonnet.
L’opera è ispirata alla storia vera della celebre cantante Adrienne Lecouvreur o Le Couvereur (1692-1730) e del suo amante Hermann Maurice (1696-1750), conte di Sassonia e maresciallo di Francia. Adrienne, dominatrice assoluta della Comédie Française nell’epoca dell’Illuminismo, musa e amante di alcuni degli uomini più in vista del tempo, morì improvvisamente a 38 anni per cause naturali ma la leggenda volle che fosse stata avvelenata per conto della duchessa di Boullion, altra amante di Maurice.