Vi racconto l'opera - Norma

Vi racconto l'opera - Norma

Venerdì 17 febbraio 2017, ore 18:00
Sala Onu
  • Vi racconto l'opera - Norma 2562 - Gallery Teatro Massimo
  • Vi racconto l'opera - Norma 2563 - Gallery Teatro MassimoMaria ed Ester Cucinotti

Il racconto di Norma di Vincenzo Bellini

Beatrice Monroy racconta con Ester e Maria Cucinotti

Lettura e narrazioni dal libretto di Felice Romani e dalle lettere di Vincenzo Bellini e da Luchino Visconti, PierPaolo Pasolini, Alda Merini, Adrienne Rich, Richard Wagner, Giacomo Leopardi, Torquato Tasso e Virgilio.                    

L’arte del racconto è fatta di fili intrecciati che aprono all’incanto dell’ascolto.

Beatrice Monroy racconta in circa un’ora e mezzo, tratti della trama, ricostruendo la tensione della suspence, con indicazioni sulle emozioni e sui caratteri dei personaggi e sulle vite degli autori. Accanto alla trama del libretto, si farà ricorso alla storia d’origine, in modo particolare alla messinscena che si vedrà nei giorni a seguire, cercando d’interpretare la linea e il senso voluto dal regista.
Il racconto è inframezzato da Ester e Maria Cucinotti, che leggono e interpretano brani tratti sia dai libretti dell’opera ma anche dalle opere letterarie su cui questi poggiano.

INGRESSO GRATUITO FINO A ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI

Gli appuntamenti

18 Gennaio – Macbeth, di Giuseppe Verdi
17 Febbraio – Norma, di Vincenzo Bellini
16 Marzo – La Traviata, di Giuseppe Verdi
28 Marzo – Tosca, di Giacomo Puccini
19 Maggio – Werther, di Jules Massenet
20 Settembre - A midsummer night's dream, di Benjamin Britten
11 Ottobre - Adriana Lecouvreur, di Francesco Cilea

Highlights

"Nella sala Onu del Teatro Massimo raccontiamo, prima di ogni prima, le grandi storie delle opere liriche. Il nostro compito è di riportare il pubblico ad appassionarsi alle vicende che sottendono l’opera musicata e cantata. Le opere liriche furono scritte a partire da una storia ben conosciuta: un testo mitologico, grandi drammi del teatro e della letteratura, le cui vicende erano diventate molto note. Così i compositori hanno sempre lavorato, insieme a un librettista, trasformando la drammaturgia di cui già la gente era a conoscenza, negli eventi straordinari arrivati fino a noi.
Vi raccontiamo quelle storie, rintracciando le vicende su cui poggiano poi le opere liriche."
Beatrice Monroy