Bando di gara per l'affidamento dei servizi di pulizia

Bando di gara per l'affidamento dei servizi di pulizia

Palermo, 11 dicembre 2017

Procedura aperta per l‘affidamento dei servizi di pulizia, derattizzazione, disinfestazione delle aree coperte e aree adiacenti esterne, delle sedi di pertinenza della Fondazione Teatro Massimo di Palermo, inclusi la fornitura e gestione dei distributori e di tutto il materiale igienico sanitario di consumo – CIG 73029790EC.
Numero Gara 6924818

Il plico, contenente l’offerta e la documentazione richiesta, dovrà pervenire, a pena di esclusione, a mezzo raccomandata a.r., ovvero tramite corriere, ovvero mediante consegna a mano, entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12 del giorno 31.01.2018 presso la Fondazione Teatro Massimo di Palermo, Piazza Verdi, n. 71 – 90138 Palermo - tel. 0916053427, all'attenzione del Responsabile del Procedimento, Sig. Antonio Ciappa.

 

Allegati da scaricare

- Disciplinare di gara
Capitolato speciale con Allegato A
- Allegato 1 Domanda di partecipazione
- Allegato 2 Verbale di sopralluogo
- Allegato 3 Patto d'integrità
- Allegato 4 Schema di relazione tecnica
- Allegato 5 Schema di elenco attrezzature
- Allegato 6 Schema di offerta economica
- Formulario per il documento di gara unico europeo

Errata Corrige

Il presente documento “Capitolato Speciale - Errata Corrige”  costituisce "erratta corrige" al capitolato speciale e all'Allegato A pubblicati sul presente sito in data 11 Dicembre 2017.

Nel presente documento sono evidenziate le modifiche a parziale integrazione/modifica del precedente.
In ragione del presente documento come modificato, i termini previsti dalla lex specialis (ad es. termine per la presentazione dell'offerta o termine per sopralluogo) si intendono prorogati di giorni 15.

Il termine per la presentazione dell'offerta di cui all'art. 13 del Disciplinare di gara deve intendersi prorogato sino alle ore 12 del 15 febbraio 2018: gli operatori che dovessero provvedere a far giungere le offerte entro il 31 gennaio - termine originariamente previsto per la presentazione dell'offerta - saranno destinatari di comunicazione della Fondazione che rappresenterà l'intervenuta proroga del termine ultimo per la presentazione dell'offerta a causa della pubblicazione del presente documento di errata corrige. Le buste pervenute resteranno dunque chiuse e l'operatore avrà la facoltà di modificare l'offerta sino al termine prorogato.

Nel caso in cui il concorrente non ritenesse di presentare una nuova offerta entro il termine prorogato, farà fede quella già presentata.
In caso l'operatore voglia modificare l'offerta dovrà inviare una nuova busta entro il termine prorogato e la precedente non sarà aperta.

 

Nomina della commissione 

La Commissione aggiudicatrice delle offerte pervenute relativamente alla procedura aperta per l'affidamento dei servizi di pulizia si riunirà il 10 marzo 2018 presso l'Ufficio Acquisti della Fondazione Teatro Massimo - Piazzetta degli Aragonesi, snc, Palermo, a partire dalle ore 9,00

Scarica la determina, CLICCA QUI

Nomina Commissione - prima seduta pubblica

Si precisa che sarà effettuata ulteriore comunicazione riguardo il giorno in cui si riunirà la nominanda Commissione, in luogo della data indicata del 26 febbraio 2018 e prevista nella documentazione di gara

- Verbale prima seduta pubblica del 10 marzo 2018
- Verbale seconda seduta pubblica del 17 marzo 2018
- Verbale terza seduta pubblica del 24 marzo 2018

Avviso seduta pubblica per la comunicazione dei punteggi attribuiti per le offerte tecniche e per l'apertura dei plichi contenenti le offerte economiche

Esito gara: verbale della commissione e schede punteggi

SCARICA IL VERBALE, CLICCA QUI

SCARICA LA SCHEDA PUNTEGGI, CLICCA QUI

VERBALE SEDUTE RISERVATE - CLICCA QUI

Avviso aggiudicazione

Scarica l'avviso, CLICCA QUI


Informazioni dei dipendenti attualmente impiegati nel servizio di pulizia

N.B. Si precisa che le ore settimanali sono puramente indicative in quanto il servizio prestato dall'operatore uscente è del tutto differente da quello posto a base di gara.

SCARICA IL DOCUMENTO, CLICCA SULL'IMMAGINE

Richieste di chiarimenti

Quesito n.1 del 13.12.2017
Con riferimento all’art. 13 del disciplinare di gara punto 1) Domanda di partecipazione e Dichiarazioni, si specifica, in merito al possesso dell’iscrizione alla White List, che presso la Prefettura di competenza non è prevista l’iscrizione per le imprese esercenti il servizio di pulizia. Si chiede, pertanto, di dare chiarimenti in merito alla richiesta di tale requisito.

Risposta
Si precisa che, in merito al possesso dell’iscrizione alla White List, pur essendo requisito previsto nel Bando Tipo n. 2/2017 ANAC anche per servizi di pulizia, non essendo ancora prevista presso la Prefettura di competenza l’iscrizione per le imprese esercenti il servizio di pulizia, il requisito deve intendersi, e dovrà intendersi per i tutti i concorrenti, come non richiesto.

Quesito n.2 del 15.12.2017
a.    Tra i requisiti di capacità tecnico-professionale è richiesto l’ ”Elenco dei tecnici che facciano o meno parte integrante dell’operatore economico (anche responsabili del controllo della qualità) per un numero di unità minimo pari a n. 3”. Si chiede di sapere in che modo è possibile dimostrare il possesso di tale requisito;
b.    Si chiede di ricevere l’elenco di tutti gli addetti che effettuano il servizio con indicazione dei livelli di inquadramento e del numero delle ore svolte.

Risposta
a.    Il requisito è dimostrato dal concorrente attraverso il contratto di lavoro dipendente (se trattasi di interno) ovvero con il contratto di collaborazione o similia (se trattasi di responsabile esterno) onde la Fondazione verificherà da tali documenti il numero minimo dei tecnici che facciano parte dell'operatore economico.
b.    La stazione appaltante che aveva previsto all’art. 17 del Capitolato speciale di offrire i dati qui richiesti ai concorrenti, considerato il numero di istanza di simile oggetto, ha pubblicato sul proprio sito istituzionale i dati relativi al personale necessari alla formulazione dell’offerta.

Quesito n.3 del 15.12.2017
a.    Si chiede il numero dei dipendenti che svolge il servizio in oggetto con il loro relativo livello di inquadramento e le ore settimanali eseguite

Risposta
a.    La stazione appaltante che aveva previsto all’art. 17 del Capitolato speciale di offrire i dati qui richiesti ai concorrenti, considerato il numero di istanza di simile oggetto, ha pubblicato sul proprio sito istituzionale i dati relativi al personale necessari alla formulazione dell’offerta.

Quesito n.4 del 20/12/2017
a.    nominativo della ditta che attualmente svolge il servizio posto a gara
b.    elenco del personale attualmente impiegato nel servizio posta a gara con indicazione, per ciascun addetto di CCNL applicato, qualifica, livello, sesso, anzianità, eventuale condizione di svantaggio, n° di ore settimanali e/o mensili effettivamente svolte nel servizio posto a gara
c.    conferma che ai fini del requisito economico-finanziario di "realizzazione nell'ultimo triennio di un fatturato specifico medio annuo per servizi di natura analoga a quelli oggetto della gara non inferiore a € 400.000,00" siano considerati validi e sufficienti servizi di pulizia svolti presso locali aperti al pubblico quali, ad esempio, ospedali;
d.    conferma che ai fini del requisito di capacità tecnico-professionale "elenco dei principali servizi di natura analoga a quelli oggetto della gara prestati negli ultimi tre anni compreso almeno un servizio di importo non inferiore ad € 200.000,00" siano considerati validi e sufficienti servizi di pulizia svolti presso locali aperti al pubblico quali, ad esempio, ospedali

Risposta
a.    Il dato richiesto non attiene a mancata chiarezza della lex specialis di gara e non è elemento necessario ai fini della formazione dell’offerta.
b.    La stazione appaltante che aveva previsto all’art. 17 del Capitolato speciale di offrire i dati qui richiesti ai concorrenti, considerato il numero di istanza di simile oggetto, ha pubblicato sul proprio sito istituzionale i dati relativi al personale necessari alla formulazione dell’offerta.
c.    La lex specialis mutuata sul “bando tipo” fornito da ANAC nel prevedere i servizi analoghi deve intendersi conforme agli orientamenti espressi dalla giurisprudenza e dall’ANAC stessa e pertanto sono da considerarsi analoghi i servizi con caratteristiche riconducibili a quelli oggetto di gara, sia per natura dei servizi medesimi che in quanto svolti in ambienti o edifici con alta affluenza di utenti e comparabili dal punto di vista dimensionale nonché per le caratteristiche e tipologia di locali e aree (interne ed esterne) in essi presenti.
d.    Si veda la risposta al quesito precedente.

Quesito n.5 del 22/12/2017
a.    si chiede se per “servizi di natura analoga a quelli oggetto di gara” si intendono:
-    servizi di pulizia in generale
oppure
-    servizi in ambienti con alta affluenza di utenti (ospedali, aeroporti, etc.)
oppure
-    servizi specificatamente svolti in teatri o ambienti di spettacolo e/o culturali.
b.    stante quanto anzidetto, si chiede altresì se, l’attività principale da tenere in considerazione per la dimostrazione dei suddetti requisiti, sia quella delle pulizie e non anche quella di derattizzazione e disinfestazione (eventualmente ritenuta attività secondaria).

Risposta
a.    Vedi precedente risposta al Quesito n.4 del 20.12.2017 (lett. c)
b.    La lex specalis sul punto è chiara nel prevedere come prevalente l’attività di pulizia.

Quesito n.6 del 28/12/2017
a.    Chiede se vi è personale che sarà soggetto a passaggio, se e quanti in full o part time, nonchè i relativi livelli.

Risposta
a.    La stazione appaltante che aveva previsto all’art. 17 del Capitolato speciale di offrire i dati qui richiesti ai concorrenti, considerato il numero di istanza di simile oggetto, ha pubblicato sul proprio sito istituzionale i dati relativi al personale necessari alla formulazione dell’offerta.

Quesito n.7 del 4/01/2018
a.    Si chiede di conoscere il numero di operatori attualmente impiegati nell’appalto specificando ore di servizio, livello, data di assunzione, scatti di anzianità, eventuali indennizzi, ecc… e relativo CCNL;
b.    di conoscere l’esecutore attuale del servizio;
c.    di quantificare le spese di gara (spese di pubblicazione, ecc.);
d.    di comunicare la nuova data della prima seduta pubblica a seguito dell'avvenuta proroga.

Risposta
a.    La stazione appaltante che aveva previsto all’art. 17 del Capitolato speciale di offrire i dati qui richiesti ai concorrenti, considerato il numero di istanza di simile oggetto, ha pubblicato sul proprio sito istituzionale i dati relativi al personale necessari alla formulazione dell’offerta;
b.    Il dato richiesto non attiene a mancata chiarezza della lex specialis di gara e non è elemento necessario ai fini della formazione dell’offerta;
c.    Le spese di pubblicazione sostenute sono pari a Euro 2.864,58
d.    Tutti i termini già stabiliti prima della errata corrige devono intendersi slittati di 15 giorni.

Quesito n. 8 del 4 gennaio 2018
a.  con riferimento alla gara in oggetto e all'art. 8 del disciplinare di gara requisiti:
•    economici-finanziari: rispetto al requisito di € 400.000,00 annui per servizi di natura analoga a quelli oggetto dell'appalto si fa riferimento a servizi espletati presso strutture teatrali? oppure appalto generico di servizio di pulizie?
•    capacità tecnico professionale:  il requisito di € 200.000,00 annui fa sempre riferimento ad appalti di pulizia o appalto specifico presso strutture teatrali?

Risposta
a. Vedi precedente risposta al Quesito n.4 del 20.12.2017 (lett. c)

Quesito n. 9 del 9 gennaio 2018
a.    In merito alle figure di Tecnici richieste dal disciplinare di gara, la nostra società prevede in questi ruoli tre figure di cui un Direttore Tecnico che è al contempo anche responsabile della qualità e due preposti per un totale di 3 figure. La composizione sopra descritta soddisfa il requisito richiesta dagli atti di gara?

Risposta
a.  La stazione appaltante ritiene il requisito speciale di cui all'art. 8.2, capoverso (iv) del Disciplinare chiaro nel richiedere l'elencazione dei soggetti tecnici che facciano o meno parte integrante dell'operatore economico, per un numero di unità minime pari a 3 unità. Per tali motivi si ritiene di non poter fornire alcuna ulteriore o diversa indicazione rispetto a  quanto già previsto, essendo rimesse al concorrente le decisioni relative alle modalità di dimostrazione della sussistenza del requisito richiesto. Si invitano comunque i concorrenti a considerare gli oneri e gli impegni che deriveranno in capo all'affidatario del servizio in ragione di quanto previsto dal Capitolato speciale, con particolare riguardo all'art. 6.

Quesito n. 10 del 10 gennaio 2018
a. In merito al possesso del requisito di cui all'art. 8 "capacità tecnico-professionale" si chiede se si intende servizio di natura analoga il servizio di pulizia effettuato all'interno di un Aeroporto Militare aperto al pubblico.

Risposta
a.  Vedi precedente risposta al Quesito n.4 del 20.12.2017 (lett. c)

Quesito n. 11 del 11 gennaio 2018
a.    Con riferimento all'elenco del personale, chiediamo se questo monte ore di passaggio è comprensivo delle ore da espletarsi come da allegato A  presso i padiglioni della fiera (circa 500 ore annue) e le 200 ore stabilite per Atrio Biblioteca - Opera Camion - Piazza Massimo -  oppure questi servizi sono da intendersi nuovi e quindi non conteggiati (700 ore annue) nel foglio di passaggio del personale (le 15 unità).

Risposta
a.    Quanto esplicitato nel "Nota Bene" relativo a "Informazioni dei dipendenti attualmente impiegati nel servizio di pulizia" e relativo specchietto allegato, appare chiaro nel precisare che le ore settimanali indicate (nell'informativa) sono puramente indicative in quanto il servizio prestato dall'operatore uscente è del tutto differente da quello posto a base di gara.

Quesito n. 12 del 12 gennaio 2018

a. in virtù di quanto risposto al quesito 7.d) e precisamente "Tutti i termini già stabiliti prima della errata corrige devono intendersi slittati di 15 giorni", sono slittati di 15 giorni anche la data di scadenza per la prenotazione del sopralluogo e per la richiesta di eventuali chiarimenti.

Risposta
a. La risposta è affermativa: anche i termini di presentazione della domanda di sopralluogo nonché le richieste di chiarimenti devono intendersi slittati di 15 giorni.
 
Quesito n. 13 del 12 gennaio 2018
 
a. In merito alle modalità di formulazione dell’offerta tecnica secondo le avvertenze di cui all’art. 14.1 del Disciplinare di Gara, siamo a chiedere le seguenti delucidazione per la corretta compilazione del richiamato Allegato 5 – Schema di elenco attrezzature e macchinari. Si chiede di confermare la nostra interpretazione secondo cui:

     1. Nell’allegato 5 sono da riportare esclusivamente i dati disponibili delle attrezzature (da intendersi carrelli e    attrezzi per la pulizia pavimenti e superfici, ivi compreso il materiale di consumo quali panni e spugne) e i macchinari di qualunque natura e tipo previsti. Sono da intendersi esclusi nella compilazione dell’allegato i prodotti detergenti, disinfettanti e manutentori di qualunque genere e tipo. Vedi quesito n.18 sub a. del 24 gennaio 2018.
    2. Nelle colonne denominate “Scheda Tecnica” e “Scheda di Sicurezza” non è chiaro quale tipo di informazione deve essere riportata. Infatti, come è noto nel settore, esclusivamente i prodotti chimici dispongono di scheda tecnica e scheda di sicurezza, mentre le attrezzature e i macchinari dispongono esclusivamente di depliant illustrativi. Crediamo pertanto che nella compilazione dell’allegato 5, trattandosi di modello fac simile, le imprese debbano: 1) Nella colonna “scheda tecnica” riportare un codice alfanumerico che rimandi al depliant illustrativo dell’attrezzatura o del macchinario. Detto depliant dovrà essere allegato alla relazione tecnica. 2) La colonna “scheda di sicurezza”, per quanto detto in premessa al presente punto, dovrà essere lasciata in bianco.  Nel caso la nostra interpretazione non sia corretta, si chiede di dare delucidazioni precise trattandosi questi di elementi “ a pena di esclusione” come specificato al punto 14.1 e 14.3;
    b. In merito alle modalità di formulazione dell’offerta economica (rif. art.15 del Disciplinare di gara) e dell’attribuzione dei punteggi prevista dall’art. 16.5 si chiede di confermare la nostra interpretazione secondo cui i 30 punti massimi saranno attribuiti, con l’applicazione della formula indicata a pagina 19 del Disciplinare, prendendo in esame non già il ribasso globale, ma il prezzo complessivo offerto indicato in legenda come “valore dell’offerta del concorrente”.

Risposta
a. In relazione ai quesiti a.1 e a.2, si ritiene corretta l'interpretazione dell'impresa per quanto attiene le modalità di compilazione del modulo in allegato 5. Si ribadisce che per le attrezzature di lavoro devono essere allegati documenti tecnici (depliant, scheda tecnica, ecc..) attraverso i quali la commissione potrà prendere atto delle caratteristiche operative, funzionali, ecc., nonché dei requisiti di sicurezza e compatibilità ambientale delle stesse.
b. In relazione al quesito b. e in riferimento all'art. 15 (in caso di discordanza, prevalenza del ribasso sul prezzo) nonché all'art. 16.5 del Disciplinare ("elemento prezzo"), si chiarisce che, in coerenza con il Bando Tipo n. 2 ANAC (in consultazione) e in aderenza con le Linee Guida ANAC n. 2 di cui alla Deliberazione n. 1005 del 21 settembre 2016 (pag. 9 sub IV. LA VALUTAZIONE DEGLI ELEMENTI QUANTITATIVI) nella formula indicata per "valore dell'offerta" deve intendersi il valore del ribasso offerto.

Quesito n. 14 del 15 gennaio 2018

a. con la presente si chiede di comunicare il numero dei dipendenti attualmente in forza c/o ogni Vs. sede e che espletano il servizio in oggetto.

Risposta
a. La stazione appaltante che aveva previsto all’art. 17 del Capitolato speciale di offrire i dati qui richiesti ai concorrenti, considerato il numero di istanza di simile oggetto, ha pubblicato sul proprio sito istituzionale i dati relativi al personale necessari alla formulazione dell’offerta.

Quesito n. 15 del 16 gennaio 2018 

a.    In merito alla formulazione dell’offerta tecnica di cui all’Allegato 4 – Schema di presentazione dell’offerta tecnica– e all’attribuzione dei punteggi qualitativi, si chiede quanto segue:

    1.    Rif. punteggio A.1.1 – è necessario inserire il numero di operatori che si intende impiegare?
    2.    Rif. punteggio A.1.2, A.1.3 e A.1.4 – mettendo a paragone le figure di                           supervisore/coordinatore e responsabile del servizio ivi indicate con quelle menzionate all’art 6 del Capitale Speciale, chiediamo se risulta corretta la nostra interpretazione per cui:

i. il Responsabile del servizio funge da capo operaio durante lo svolgimento delle attività;
   ii. il Supervisore/coordinatore è preposto al controllo e vigilanza dell’appalto e fa le veci                dell’azienda appaltatrice;
   iii. l’Ispettore di qualità dev’essere persona diversa dalle precedenti.

    3.    Rif. N.B pagina 7 – la copertina e l’indice analitico (non trattandosi di rappresentazione grafica o fotografica) sono da considerare esclusi da conteggio delle 20 facciate massime previste.
    4.    Rif. punteggio A.2.1 (“[…] illustrare, nel dettaglio, il Programma Operativo delle attività da valutarsi con riferimento alle periodicità richieste, l’organizzazione delle squadre, il programma temporale dettagliato delle attività svolte dalle squadre […]”) –si chiede se in tale § sono da inserire esclusivamente le ore di servizio previste dall’offerente e che la programmazione delle stesse dovrà essere rimandata, in caso di aggiudicazione, agli accordi e alle indicazioni prestabilite dall’incaricato dei Servizi Tecnici e Generali, come specificato all’art. 2 del Capitolato speciale. Pertanto sarà valutato solo il monteore di servizio offerto e non la programmazione dello stesso.

Risposta
a.    In merito ai quesiti relativi all’allegato 4, si precisa che:
    1.    Il quesito non attiene a profili di non chiarezza della lexspecialis, bensì all’applicazione di un sub criterio rispetto al quale la Commissione eserciterà la propria valutazione in merito alla adeguatezza della struttura, si ritiene, tra gli altri anche in riferimento al numero. 
    2.    La lexspecialis è chiara nel definire le figure: i. Il Responsabile del servizio/Coordinatore, in quanto preposto al coordinamento del servizio, può svolgere la funzione di capo operaio (minimo per le fasce di reperibilità 7-18); ii. Il Supervisore è preposto al controllo e vigilanza della corrispondenza delle attività oggetto del servizio richieste dalla Fondazione(minimo per le fasce di reperibilità 7-18) che per entrambe le figure occorre la indicazione di un sostituto.
iii. Si conferma che l’ispettore di qualità, figura eventuale, è persona diversa dalle precedenti,
    3.    Copertina e indice non vanno computata nel numero massimo di pagine previste.
    4.    La lexspecialis è chiara sul punto anche relativamente al rinvio che l’art. 2.2. fa all’Allegato A nel richiedere una programmazione dettagliata del servizio e non il solo monteore.

Quesito n. 16 del 22 gennaio 2018 
a.    in riferimento al requisito economico finanziario di cui al punto (ii) " aver realizzato - nell'ultimo triennio (dal novembre 2014 al novembre 2017) un fatturato specifico medio/annuo non inferiore a € 400.000,00" chiediamo conferma che per calcolare l'importo da dichiarare per il soddisfacimento del requisito possano essere presi in considerazione anche solo 2 anni all'interno del triennio.

Risposta
a.    Il requisito del disciplinare di gara è chiaro nel richiedere un fatturato specifico calcolato quale media aritmetica, nel triennio considerato, del fatturato specifico effettivo di ciascun anno del triennio medesimo. Resta fermo quanto disposto dall'art. 86 co. 4 e dall'Allegato XVII del D. Lgs 50/2016.

Quesito n. 17 del 23 gennaio 2018 
a.    con riferimento alla pag. 5 del disciplinare di gara inerente la capacità economico- finanziaria dell'azienda, l'ente appaltante chiede il rilascio di 2 referenze bancarie, la nostra società è già in possesso di una referenza, per la seconda è stata fatta richiesta in largo anticipo ma il direttore ci ha comunicato che i tempi sono di 30/45 giorni, visto l'approssimarsi della scadenza, e non sicuri di ricevere in tempo le referenze, si chiede alla stazione appaltante - quale altro documento è possibile presentare in sostituzione della predetta referenza in caso non ci giunga in tempi utili.  

Risposta
a.    La lex specialis è chiara nel richiedere la documentazione idonea che la stazione ha valutato necessaria individuandola in due referenze bancarie. I tempi di pubblicazione sono sufficienti per ottenere tale documentazione.  Soltanto nel caso in cui l'operatore economico provi documentalmente i fondati motivi che hanno impedito l'ottenimento dal mercato bancario delle referenze, la stazione appaltante potrà valutare caso per caso ulteriori documenti che forniscano informazioni sulla capacità economica-finanziaria del concorrente.

Quesito n. 18 del 24 gennaio 2018 
a.    Si richiedono chiarimenti in merito all’allegato 5 “Schema elenco attrezzature”. Questo allegato ha come titolo “schema di elenco attrezzature”, mentre come secondo titolo ha “Scheda tecniche e di sicurezza dei prodotti”. Leggendo la dichiarazione precompilata poi si fa riferimento solo all’ “Elenco delle attrezzature che saranno impiegate”, mentre poi la tabella parla di “tipo di prodotto”. Si chiede pertanto:

    1.    Se vadano inseriti solo i prodotti, solo le attrezzature o entrambi;
    2.    Alla voce “Scheda tecnica e scheda di sicurezza”, si ritiene che lo spazio in tabella sia insufficiente, dato che le schede di sicurezza si sviluppano su molte pagine. Si chiede quindi se tale documentazione possa essere allegata a parte.

b.    Nel caso in cui nell’elenco vadano inserite le attrezzature, si chiede se la richiesta della scheda di sicurezza vada compilata solo per i prodotti, in quanto le attrezzature possono avere libretti di sicurezza, uso e manutenzione ma sono documentazioni che impiegano più di 30 pagine per ogni attrezzatura. Si chiede quindi se alla voce “Scheda di sicurezza” si possa inserire la dicitura “presente” posticipando poi l’effettiva presentazione al momento dell’aggiudicazione definitiva.

Risposta
a.    In merito ai punti 1 e 2 e a chiarimento anche di quanto fornito sub “chiarimento n. 13 del 12.1.2018 (sub 1, ult. Cpv.) ”si precisa che la lex specialis è chiara nel prevedere quale REQUISITO DI PARTECIPAZIONE (cfr. l’art. 8.2 (vi) del Disciplinare) che nell’Allegato 5 – ai sensi di quanto previsto dagli artt. 2.8 e 2.9 del Capitolato – si preveda la compilazione dei dati richiesti anche per i “prodotti detergenti, disinfettanti e manutentori”.

b.    la documentazione tecnica di macchine ed attrezzature deve essere allegata alla relazione ma non va computata nel numero massimo di pagine previste.

Quesito n. 19 del 25 gennaio 2018
a.    In merito alla modalità di redazione della offerta tecnica: "La relazione in conformità al Disciplinare di gara deve essere contenuta in non più di 20 (venti) cartelle di testo (in formato A4, carattere Times New Roman 12, interlinea 1,5)", si chiede di chiarire se per cartella sia da intendersi foglio fronte-retro (totale facciate relazione max n. 40) ovvero facciata (totale facciate relazione max n. 20).

Risposta
a.    La lex specialis è chiara nel richiedere una relazione composta da massimo 20 cartelle o facciate (di figlio A4) redatta con carattere Times New Roman 12, interlinea 1,5.

Quesito n. 20 del 29 gennaio 2018
a.    si chiede se, al fine di partecipare alla procedura di gara di cui in oggetto, essendo un consorzio stabile ex art. 45, comma 2, lett. c), D. Lgs. 50/2016, che concorre per conto di consorziate esecutrici, il requisito delle 3 unità minime di tecnici che facciano o meno parte integrante dell’operatore economico possa considerarsi posseduto cumulando i tecnici del consorzio e delle consorziate esecutrici o debba, invece, intendersi in capo esclusivamente al consorzio.
b.    Inoltre si chiede se, ai fini del soddisfacimento del requisito del fatturato specifico medio annuo, possa considerarsi il fatturato per servizi di pulizia, o debba, invece, intendersi fatturato pulizia, derattizzazione e disinfestazione.
c.    Infine, si chiede se la comprova dei requisiti (presentazione delle fatture etc.) sia richiesta in fase di presentazione dell’offerta.

Risposta
a.    La lex specialis di gara è chiara (cfr. art. 8 in fine del Disciplinare, pag. 7) nel rinviare alla previsione normativa di cui all'art. 47 del D. Lgs 50/2016.
b.    il fatturato specifico per servizi analoghi alla presente procedura può riguardare prestazioni sia di pulizia, sia di disinfestazione, sia di derattizzazione secondo quanto già chiarito al quesito n. 4 del 20.12.2017. 
c.    Rispetto alla comprova dei requisiti l'art. 21 del Disciplinare è chiaro nel rinviare alla disciplina dell'AVCPass.

Quesito n. 21 del 29 gennaio 2018
a.    Al fine della corretta quantificazione dei costi si chiede, in merito alla fornitura dei materiali sanitari di consumo, di indicare i consumi medi annui per tipologia di prodotto da fornire oppure in mancanza di tali dati si chiede cortesemente qual è il numero di utenti cui la fornitura è destinata (dipendenti e pubblico).
b.    In merito al punto 1.2 dell’offerta tecnica “Disponibilità e reperibilità di un Supervisore /Coordinatore con formazione tecnica” e al punto 1.4 “Disponibilità e reperibilità di ispettore della qualità con specifica formazione professionale” si chiede se, per rispondere ai sub-criteri di valutazione, sia sufficiente dichiararne la disponibilità e reperibilità e il possesso della formazione necessaria fornendo poi in allegato, quindi escluso dal conteggio delle pagine, i relativi curriculum a comprova di quanto dichiarato.
c.    In merito al punto 1.3 dell’offerta tecnica si chiede se sia sufficiente, ai fini della valutazione tecnica, indicare la fascia oraria offerta di reperibilità del Responsabile del Servizio.

Risposta
a.    La Fondazione nel corso del 2017 ha registrato i seguenti dati sui potenziali utenti:
-    Consistenza  media del personale 341,63;
-    Spettatori totali 145.625;
-    Visite guidate (durata di 30 minuti circa) 106.485.
b.    Gli elementi oggetto di valutazione devono essere contenuti nei limiti previsti per la relazione (cfr. Parere pre-contenzioso AVCP n. 221 del 16.12.2010). 
c.    Come indicato all’Art.6 del Capitolato Speciale “Il Responsabile del servizio e il Supervisore e/o i sostituti devono essere reperibili secondo le fasce orario 07.00 -18.00”, per cui al punto 1.3 dell’Allegato 4, così come indicato nell’art. 16.1 del Disciplinare di Gara è sufficiente indicare il solo “ampliamento delle fasce di reperibilità del responsabile del servizio”.

Quesito n.22 del 30 gennaio 2018
a.    Con riferimento al criterio di valutazione tecnica N. 3.3 pag 18 del Disciplinare “Efficienza dei sistemi di segnalazione” si richiede gentilmente di dettagliare maggiormente cosa si intenda, in particolare se viene richiesta la procedura di gestione di eventuali emergenze, richieste di interventi e segnalazioni.

b.     Con riferimento al criterio di valutazione tecnica N. 2.3 pag 18 del Disciplinare “Organizzazione degli interventi specifici – in giorni non lavorativi ulteriori rispetto a quelli minimi richiesti e in caso di particolari esigenze – […]”, si chiede gentilmente di dettagliare maggiormente cosa si intenda.

Risposta
a.    Il criterio di valutazione tecnica N. 3.3 pag 18 del Disciplinare “Efficienza dei sistemi di segnalazione” richiede la descrizione delle modalità attraverso le quali avvengono le segnalazioni nei confronti dell’Amministrazione previste nell’ambito del sistema informativo di cui al criterio 3.1.
b.    Il criterio di cui al punto 2.3 come espresso a pag. 18 del disciplinare di gara si ritiene essere adeguatamente e sufficientemente dettagliato al fine di poter definire i contenuti della proprio offerta tecnica.

Quesito n.23 del 30 gennaio 2018
a.    In riferimento al punto A.2.2. dell’offerta tecnica nell’allegato 4 si chiede di “illustrare i macchinari e le attrezzature utilizzate, con indicazione della capacità operativa e della rumorosità” mentre nel disciplinare, a pagina 18,  per il medesimo punto della relazione quale sub criterio di attribuzione del punteggio tecnico si fa riferimento a  “caratteristiche dei macchinari in termini di capacità operativa e rumorosità”. Si chiede cortesemente di precisare quale dei due punti debba essere preso a riferimento per la compilazione dell’offerta tecnica.
b.    Si  chiede  inoltre  di  precisare  cosa  si  intende  per  capacità  operativa.  Si  segnala  infatti  che  qualora  per capacità  operativa  si  intenda  la  produttività  considerata  come  resa  oraria  (superficie  pulita  in  un’ora  di lavoro)  questa  può  essere  fornita  solo  per  alcune  macchine  quali  ad  esempio  lavasciuga  o  spazzatrice,  ma non  per  gli  aspiratori  e  non  per  le  attrezzature  manuali.  Per  le  attrezzature  inoltre  non  può  essere  indicata neanche la rumorosità.

Risposta
a.    Ai fini del criterio di attribuzione del punteggio tecnico fa fede quanto previsto nel disciplinare di gara a pagina 18.
b.    Per capacità operativa si intende la produttività considerata come resa oraria della macchina. Le indicazioni richieste (produttività e rumorosità) vanno indicate solo per le macchine ed attrezzature per i quali i suddetti dati siano applicabili.

Quesito n. 24 del 31 gennaio 2018
a.    con riferimento all'ALLEGATO A  si chiede se il servizio 2XG  che è riferito solo per i servizi igienici, è da intendersi 2 ripassi al giorno oltre il servizio ordinario (quindi in totale 3 prestazioni) oppure è da intendersi 2 interventi giornalieri soltanto.

Risposta
a.    Il servizio con frequenza 2XG è da intendersi con 2 interventi giornalieri.

Quesito n. 25 del 31 gennaio 2018
a.    Una referenza bancaria è già in nostro possesso, la seconda invece ancora non ci è pervenuta, noi speriamo di riceverla in tempo utile, in caso contrario possiamo allegare copia dei bilanci o documentazione equivalente da voi gradita in mancanza di una referenza? Si precisa che in caso arrivi la referenza in tempo utile allegheremo quella, in caso contrario attendiamo un vostro riscontro in merito.

Risposta
a.    Vedi precedente risposta al Quesito n.17 del 23.01.2018

Quesito n. 26 del 2 febbraio 2018
a.    si chiede se il requisito iv) di capacità tecnico professionale del disciplinare di gara venga soddisfatto con le seguenti figure:
    °    Direttore tecnico;
    °    I nostri dipendenti hanno conseguito negli anni precedenti i seguenti attestati:
- Sistema di Gestione Integrata qualità sicurezza ambiente
- Igiene e Sanificazione
- Preposto
- Stress lavoro correlato
- Addetto al primo Soccorso
- Addetto Antincendio.

Risposta
a.    Vedi precedente risposta al quesito n.9 del 9.01.2018

Quesito n. 27 del 5 febbraio 2018
a.    relativamente ai requisiti speciali di capacità tecnico professionale art. 8.2 punto (iv) e precisamente elenco dei tecnici che facciano o meno parte integrante dell'operatore economico (anche responsabili del controllo della qualità), si chiede se   qualora il Responsabile della qualità corrisponda nella persona del Legale Rappresentante dell'operatore economico, tale requisito risulti essere soddisfatto;
b.    in riferimento alle misure di contenimento impatti ambientali, si chiede se possono essere installati dei sistemi di dosaggio dei prodotti e una macchina lavatrice.

Risposta
a.    Nulla osta che il Responsabile della qualità e il Legale Rappresentante siano la stessa persona;
b.    in riferimento alle misure di contenimento impatti ambientali è possibile installare i sistemi di dosaggio della Ditta aggiudicataria; per quanto riguarda la macchina lavatrice, attualmente non vi è alcuno spazio idoneo in cui posizionare la suddetta macchina.

Nota Bene

In riferimento alle richieste di chiarimento pervenute dopo il 5 febbraio la Stazione Appaltante rileva che ai sensi e per gli effetti di quanto stabilito nella lex specialis il termine per presentare richieste di chiarimenti è spirato 10 gg. prima del termine per la presentazione delle offerte (5 febbraio u.s.). Pertanto, nostro malgrado, non saranno fornite risposte ai quesiti pervenuti successivamente a tale data, significando altresì che le risposte ai chiarimenti già fornite danno risposta ad alcune delle richieste da ultimo avanzate e che altre informazioni non sono ritenute necessarie ai fini della presentazione dell'offerta.
Fermo restando ciò - valutata l'astratta rilevanza di una delle tematiche poste da uno dei richiedenti - si significa che la lex specialis è chiara nel prevedere la prevalenza dell'Allegato A rispetto ai "parametri orientativi" indicati nel capitolato (art. 2.4.1) e dunque che anche il monte orario annuo da considerarsi sia quello indicato nello stesso Allegato A.