Il piccolo Mozart

Soggetto Francesco Micheli
Musiche originali Wolfgang Amadeus Mozart
Musiche originali e trascrizioni Giovanni D'Aquila
Direttore Giovanni Di Stefano
Regia Francesco Micheli
Assistente alla regia Catia Pongiluppi
Ideazione dell’allestimento Maria Passavia
Coreografia Giovanni Di Cicco
Orchestra, Coro e Corpo di ballo del Teatro Massimo
Maestro del coro Andrea Faidutti




Personaggi e interpreti
Narratori Serena Barone, Stefania Blandeburgo, Pietro Massaro
Pamina Francesca Martorana
Papagena/Despina Valentina Vitti
Papageno/Leporello Salvatore Grigoli
Colas Manrico Signorini
Monostatos Vincenzo Bonomo




Calendario
24 febbraio ore 10 e ore 11.30
25 febbraio ore 10 e ore 11.30
28 febbraio ore 10
29 febbraio ore 10 e ore 11.30
18 maggio ore 10 e ore 11.30
19 maggio ore 10 e ore 11.30
22 maggio ore 10 e ore 11.30




Durata
Un'ora

Materiali di preparazione allo spettacolo
È possibile scaricare per il lavoro in classe:
• La scheda di approfondimento sull'opera, con i testi degli interventi cantati e gli spunti per l'approfondimento in classe
• Gli spartiti
• Le tracce audiovideo degli interventi cantati
Per qualunque dubbio o problema tecnico non esitate a contattarci via email o allo 091 6053265!




Da scaricare
• Approfondimento
• Spartiti
• Video dei due interventi cantati del pubblico

Estratto 1 (Variazione 1 della Sonata K 265):
- Guarda e ascolta su Youtube
Estratto 2 ("Notte e giorno faticar" dal Don Giovanni ):
- Guarda e ascolta su Youtube



Lo spettacolo in breve
Il piccolo Mozart è uno spettacolo dedicato al bambino prodigio per eccellenza, al suo percorso di scoperta della musica, al talento e allo studio che ne hanno fatto il compositore centrale della storia della musica “classica”.

Cantanti e attori conducono il pubblico in un viaggio attraverso la vita di Mozart bambino: dalla scuola alla scoperta del teatro, dai primi viaggi alle prime malattie, dal mondo degli adulti a quello dell’amore.

Lo spettacolo, ideato da Francesco Micheli, è liberamente ispirato a passi del vastissimo epistolario del compositore che, nella sua frenetica attività, teneva informati di ogni cosa i genitori, la sorella e una vasta cerchia di amici e colleghi.
A inframmezzare la narrazione vengono eseguiti passi da composizioni che seguono la vicenda biografica di Mozart: da Bastien und Bastienne al Flauto magico, dal Ratto dal serraglio al Così fan tutte, dal Don Giovanni alle Nozze di Figaro, dall’Ave verum al Requiem, insieme a passaggi tratti dal repertorio strumentale. Al centro della scena campeggia la tastiera di un gigantesco pianoforte, strumento sul quale Mozart quotidianamente elaborava i suoi capolavori.


©2012 Fondazione Teatro Massimo piazza Verdi 90138 Palermo | p.iva 00262030828         Il Teatro Massimo è su        Vota il nostro sito su Google con


Credits
| Contatti | English Version |